Banda al Carmine e lirica a Sirmione

di Luigi Fertonani
Il mezzosoprano Sayumi Kaneko  a «Un palco per le giovani voci»
Il mezzosoprano Sayumi Kaneko a «Un palco per le giovani voci»
Il mezzosoprano Sayumi Kaneko  a «Un palco per le giovani voci»
Il mezzosoprano Sayumi Kaneko a «Un palco per le giovani voci»

La stagione concertistica della Banda cittadina di Brescia prosegue con il concerto di questa sera alle 21 nel cortile del Palazzo Calini ai Fiumi, sede della Facoltà di Giurisprudenza in via delle Battaglie 58: è un concerto dedicato al Quartiere del Carmine, organizzato in collaborazione con il Gruppo de Noalter e con il patrocinio dell’amministrazione comunale e dell’Università degli Studi di Brescia. Il concerto vede alternarsi sul podio i due maestri della banda, Sergio Negretti e Giuliano Mariotti, in un programma che va da Ralph Vaughan Williams a Carl Orff e a Roberto Di Marno. Nel corso della serata un intervento di Alessandro Nolli dell’Associazione di Cultura e Ricerca «Zanardelli» di Brescia sul tema «1798 nasce la Banda cittadina di Brescia». Alla Spiaggia delle Muse di Sirmione, questa sera alle 21, si conclude l’edizione 2022 dell’Omaggio a Maria Callas con «Un palco per le giovani voci», il concerto finale con i vincitori del Premio Callas, con l’Orchestra «Virgilio Ranzato» diretta da Mirca Rosciani e i tre giovani artisti che sono stati selezionati dalla stessa Rosciani e da Sabina Concari, organizzatrice e direttore artistico del concorso. I tre cantanti sono il soprano Paola Leoci, il mezzosoprano Sayumi Kaneko e il baritono Gianni Giuga; la rassegna è patrocinata da Regione Lombardia, Provincia di Brescia, Consorzio lago di Garda Lombardia, Comunità del Garda e Garda Musei. Nella Pieve della Formigola di Dello prende il via, questa sera alle 21, l’undicesima edizione del Festival organizzato col patrocinio del Comune di Dello e della Provincia di Brescia: i protagonisti del concerto inaugurale sono Roberto Bulla e il Synergiae Consort per un programma che parte dal Medioevo di due Canti Gregoriani del XII secolo intonati dalla voce di Tiziano Cogliati, che poi canterà con Elisabetta De Gaudenzi «O virga ac diadema» di uno dei personaggi più straordinari del Medioevo, Hildegard von Bingen. La serata continua con una serie di donne musiciste, da Caterina Assandra per «Ave Verum Corpus» e «Ego flos campi» a Claudia Francesca Rusca per brani tratti dai suoi Sacri Concerti e Lucrezia Orsina Vizana con «Exsurgat Deus» interpretato da Tiziano Cogliati. •. © RIPRODUZIONE RISERVATA