Angela, regina del kung fu: un classico di Hong Kong

«Lady Whirlwind», recuperato per il mercato home dall’inglese Eureka! in coppia con «Hapkido», è del 1972 e porta la firma di un veterano del genere come Huang Feng.
Lady Whirlwind
Huang Feng, 1972
Lady Whirlwind Huang Feng, 1972
Lady Whirlwind
Huang Feng, 1972
Lady Whirlwind Huang Feng, 1972

Sono bastati un paio di colpi ben assestati da Bruce Lee, a cavallo tra i Sessanta e i Settanta, per trasformare le arti marziali in un fenomeno cinematografico planetario. Angela Mao è stata la regina indiscussa del kung fu, presentata al resto del mondo come il corrispettivo femminile del furore della Cina (in «Enter the Dragon» non a caso veste i panni della sorella di Mr. Lee) e protagonista di una serie di film di enorme successo anche al di fuori dei confini di Hong Kong. «Lady Whirlwind», recuperato per il mercato home dall’inglese Eureka! in coppia con «Hapkido», è del 1972 e porta la firma di un veterano del genere come Huang Feng. La trama si fa presto a raccontarla: assetata di vendetta dopo il suicidio della sorella, l’invincibile Miss Tien si mette sulle tracce del mascalzone di turno. Si troverà a dover sgominare una banda di criminali - capeggiata da due fratelli giapponesi - e a fare i conti con una realtà un po’ diversa da come se l’era immaginata. Il tutto in un turbinio di mosse spettacolari, calci volanti e lezioni impartite ai malcapitati rivali. Un classico ritrovato che merita una seconda occasione. LU.CA.