Tra le pieghe di Amazon un Bolognini da rivedere

«La Viaccia», film del 1961 di Mauro Bolognini che rende piena giustizia all’epoca d’oro del cinema italiano .Adattamento dal romanzo di Mario Pratesi
La Viaccia
Mauro Bolognini, 1961
La Viaccia Mauro Bolognini, 1961
La Viaccia
Mauro Bolognini, 1961
La Viaccia Mauro Bolognini, 1961

Certi angoli segreti del catalogo di Amazon Prime nascondono tutta una serie di perle luccicanti e di tesori preziosi. «La Viaccia», ad esempio, film del 1961 di Mauro Bolognini che rende piena giustizia all’epoca d’oro del cinema italiano. Bastano i titoli di testa: adattamento dal romanzo di Mario Pratesi curato da Pasquale Festa Campanile e Vasco Pratolini; musiche di Piero Piccioni (con la «Rapsodia per orchestra e sassofono» di Debussy a fare da tema portante); fotografia di Leonida Barboni; costumi di Piero Tosi; Romolo Valli e Pietro Germi a completare un cast nel quale brillano le stelle Jean-Paul Belmondo e Claudia Cardinale. Siamo nella Firenze di fine Ottocento, città delle mille tentazioni per il campagnolo Ghigo (Belmondo), spedito dal padre a bottega dallo zio in attesa di ereditare il podere di famiglia (la Viaccia del titolo). Imprevisto e irrefrenabile scoppia l’amore per Bianca (Cardinale), giovane prostituta messa all’angolo dalla vita. Cinica e inquieta lei, inetto e tormentato lui: una relazione sbagliata che sa già di male di vivere e di nouvelle vague. Semplicemente: splendido. LU.CA.