Editore Woody Allen minaccia causa per docuserie

"Violato il copyright"; cineasti invocano il "fair use"
(ANSA) - NEW YORK, 23 FEB - Skyhorse Publishing, la casa editrice che l'anno scorso ha dato alle stampe il 'memoir' di Woody Allen "A proposito di niente", ha minacciato di far causa al documentario a puntate "Allen contro Farrow" in onda da domenica su Hbo per aver utilizzato senza autorizzazione brani della versione audio del volume. In una dichiarazione inviata all'Hollywood Reporter, il presidente di Skyhorse ha fatto sapere che i suoi legali hanno contattato Hbo minacciando un'azione legale per violazione del copyright. Lyons sostiene che né i produttori della serie né Hbo hanno mai contattato la casa editrice che "ha invece ricevuto solo informazioni di seconda mano sull'uso in ciascuna delle quattro puntate di vasti stralci del libro". Gli autori del documentario, Amy Ziering e Kirby Dick, hanno negato di essersi appropriati illegalmente dei brani del volume che in Italia è stato pubblicato da La Nave di Teseo: "L'uso di materiale limitato del memoir - hanno replicato - è avvenuto sulla base della dottrina del Fair Use" che in specifiche circostanze promuove la libertà di espressione permettendo l'uso senza autorizzazione di pubblicazioni protette dal copyright: tra queste notizie, critica, commenti, insegnamento e ricerca. Negli audio clips del libro di Allen usati nella docu-serie, il regista racconta di come ha conosciuto Mia Farrow e descrive l'ex compagna come l'unica matriarca della famiglia, mentre il suo approccio nei confronti dei figli era quello di un padre distante. (ANSA).
BN-LB