«Il meglio di...» Pucci One-man-show allo spazio Dis_Play

Andrea Baccan in arte Pucci: proporrà gli sketch più celebri
Andrea Baccan in arte Pucci: proporrà gli sketch più celebri
Andrea Baccan in arte Pucci: proporrà gli sketch più celebri
Andrea Baccan in arte Pucci: proporrà gli sketch più celebri

Vale tutto. Battute esilaranti ovviamente incluse. Lo suggerisce apertamente il titolo, lasciando intendere la vocazione «inclusiva» stile best of di una carriera sull’orlo dei trent’anni suonati: «Il meglio di…» Andrea Pucci, ça va sans dire. L’eclettico comico, cabarettista, attore e conduttore televisivo milanese sarà protagonista stasera sul palco del Teatro Dis_Play di via Caprera, in città, per recuperare l’appuntamento a suo tempo rinviato causa Covid. Per tutti gli spettatori che hanno pazientemente atteso, e per quelli che si sono aggiunti nel mentre, fan di vecchia data o appassionati di nuova generazione, l’occasione sarà dunque propizia per vivere un incontro ravvicinato con l’irresistibile verve di Andrea Baccan in arte Pucci, in scena con il suo nuovo one-man show: «Un work in progress che ripercorrerà, fuori dagli schemi teatrali, gli sketch che lo hanno reso celebre in tutti questi anni fino ad oggi». Cominciando dagli esordi a «La sai l’ultima?» passando attraverso una lunga serie di esperienze artistiche trasversali, dalla tv al teatro, spingendosi anche in libri e apparizioni cinematografiche. Esperienze multiformi accomunate dalla predilezione per la satira di costume rispetto a quella politica, con i piccoli, grandi drammi «che bisogna superare ogni giorno per tornare a casa sani e salvi». Classe 1965, tifoso sfegatato dell’Inter, il «cabarettista, monologhista nonché presentatore ed animatore delle notti milanesi, osservatore della quotidianità che ama dialogare e scontrarsi col pubblico improvvisando situazioni grottesche» si esibirà con la fedelissima Zurawski live Band, che lo contrappunterà dettando il ritmo dal vivo, spesso rievocando bizzarri episodi dell’adolescenza, per un viaggio tra passato, presente e futuro in cui le afflizioni diventano battute: uno straordinario alleato tragicomico per farsi quattro risate e non pensarci troppo su. Lo spettacolo (regìa di Dino Pecorella) è alle 21; biglietti a partire da 36 euro (www.cipiesse-bs.it). E.Zup.