Jeff Bridges confessa, contagiato dal Covid durante chemio

L'attore, il cancro è ben poco rispetto al virus
(ANSA) - WASHINGTON, 14 SET - ll Covid mi ha "aggredito con forza, ma ora sto meglio, e mi sono già vaccinato con le dovute due dosi". Lo ha confessato Jeff Bridges, il mitico protagonista di "Il Grande Lebowski", raccontando come il Covid-19 lo ha colpito nei mesi scorsi, proprio durante la sua battaglia contro il linfoma. Il vincitore dell' Oscar come miglior attore per 'Crazy heart', 71 anni - al quale è stato diagnosticato un tumore del sangue nell'ottobre scorso - ha rivelato per la prima volta il contagio con il Sars-Cov2 che lo ha costretto a restare ricoverato in ospedale per 5 mesi. Definendo "il cancro una cosa da poco rispetto alla mia 'danza' con il Covid che mi ha 'sfondato'", Bridges ha osservato: "La mia ospedalizzazione così lunga è dovuta al fatto che la chemioterapia mi aveva indebolito il sistema immunitario". "Ho avuto momenti di fortissimo dolore - ha ammesso - in cui ho pianto tutta la notte, ho avuto bisogno di ossigeno e di aiuto per camminare, ma nell'insieme sono rimasto gioioso e felice". Anche la moglie di Bridges ha avuto il Covid ed è stata ricoverata per 5 giorni. L'attore ha fatto sapere che il suo tumore è in remissione. (ANSA).
XNE-MAJ

Suggerimenti