il festival

Sanremo al via con gli applausi per Mattarella e Benigni che celebra la Costituzione

Anna Oxa e gIANMARIA aprono la competizione canora, poi arriva l'influencer Chiara Ferragni
Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella con Amadeus, Gianni Morandi e Chiara Ferragni, in occasione della LXXIII edizione del Festival di
Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella con Amadeus, Gianni Morandi e Chiara Ferragni, in occasione della LXXIII edizione del Festival di
Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella con Amadeus, Gianni Morandi e Chiara Ferragni, in occasione della LXXIII edizione del Festival di
Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella con Amadeus, Gianni Morandi e Chiara Ferragni, in occasione della LXXIII edizione del Festival di

Il Festival di Sanremo 2023 è iniziato. Un lungo applauso ha accolto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, arrivato all'Ariston per assistere alla prima serata della kermesse musicale. «Signor Presidente, averla qui con noi testimonia la sua vicinanza al mondo dello spettacolo e della musica. Una vicinanza anche al mondo della canzone di cui Sanremo è la massima espressione popolare. La sua presenza ci ricorda poi che ricorre il 75/o anniversario della Costituzione di cui lei è nostro amato garante» ha detto  Amadeus ringraziando il presidente della Repubblica, per la prima volta presente alla serata inaugurale. Prima di aprire ufficialmente la gara, su invito del conduttore, è stato osservato   un minuto di silenzio per le vittime del terremoto in Turchia e Siria.

Roberto Benigni celebra la Costituzione e rende omaggio al padre di Mattarella

Sul palco dell’Ariston Roberto Benigni ha celebrato  la Costituzione e reso omaggio ai padri costituenti, «tra questi - dice c’era Bernardo Mattarella, il padre del presidente, al quale va il nostro applauso. Lei e la Costituzione avere avuto lo stesso padre - dice il premio Oscar rivolto al capo dello Stato - possiamo dire che è sua sorella».

Il presidente della Repubblica con Roberto Benigni al Festival di Sanremo
Il presidente della Repubblica con Roberto Benigni al Festival di Sanremo

Sorridente, emozionato, Mattarella si è portato per due volte la mano sul cuore, applaudendo  in diversi momenti l’intervento del premio Oscar, ridendo alla battuta sul quarto mandato di Amadeus e poi apprezzando diversi passaggi: l’omaggio alla nascita del festival e alla musica regina delle arti, alla Costituzione celebrata come «la più bella che si potesse immaginare», all’articolo 11, «l’Italia ripudia la guerra» e poi, in due momenti, quando Benigni ha recitato l’articolo 21, dedicato alla libertà di pensiero e di espressione.

Al termine dell'intervento, durato circa 15 minuti, standing ovation  per Roberto Benigni e il suo inno alla Costituzione. Tutto l’Ariston - compresi il presidente Mattarella e la figlia Laura - ha applaudito il premio Oscar.

L'influencer Chiara Ferragni all'Ariston

Abito lungo nero scollato, una lunga stola bianca e sulle spalle la scritta "Sentiti libera", che mostra prima di scendere - con sicurezza - la temuta scala dell’Ariston. Chiara Ferragni entra in scena sul palco di Sanremo, fa i complimenti ad Amadeus, «è troppo accogliente, sa che sono terrorizzata», e una dichiarazione d’amore per Morandi: «Amo Gianni, sono da sempre fan delle sue canzoni». L’imprenditrice scherza su se stessa, «sono mesi che faccio le scale del mio condominio e mi esercito a presentare», dice tutto di un fiato, e poi presenta il bresciano Mr Rain.

 

La scritta sulla stola di Chiara Ferragni
La scritta sulla stola di Chiara Ferragni