MUSICA

Tv, il bresciano Colli nella docuserie del Festival pianistico domani su Rai5

Un'immagine d'archivio di Bresciaoggi: Federico Colli adolescente a metà anni Duemila
Un'immagine d'archivio di Bresciaoggi: Federico Colli adolescente a metà anni Duemila

E' il pianista bresciano Federico Colli a interpretare Per Elisa e Al chiaro di luna di Beethoven e la Sonata D 784 di Schubert nella docuserie «Con le note
sbagliate. Beethoven, Schubert e la visione Rattalino», in onda da domani giovedì 6 maggio alle 22.25 su Rai5. Una trasmissione realizzata dal Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo.

Piero Rattalino, scrittore e storico della musica, con un linguaggio lontano da ogni tecnicismo affronterà un viaggio musicale che offrirà l’occasione di parlare di temi come il ruolo dell’interprete, la funzione della musica e il senso dello spettacolo dal vivo.

Centrale sarà l'approfondimento delle avversità che Beethoven e Schubert si trovarono ad affrontare nella loro vita provata e nella loro carriera. Altri cinque i pianisti, oltre a Colli, che saranno protagonisti con le loro interpretazioni della docuserie. 

Colli ha vinto dieci anni fa il primo premio al Concorso «Mozart» di Salisburgo e l’anno dopo, nel 2012, la Medaglia d’oro al Concorso Pianistico Internazionale di Leeds: si è esibito con l’Orchestra Mariinskij, la Filarmonica di San Pietroburgo, l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai.
 

Qui l'intervista a un giovanissimo Federico Colli, durante la preparazione di un recital al Teatro Grande di Brescia, per la trasmissione Luci della città di Bresciapuntotv (gruppo editoriale Athesis). Un incontro avvenuto 10 anni fa: il talentuoso pianista bresciano aveva 22 anni.

Suggerimenti