Al Franciacorta lo sport è show

Rita Menta, la giocatrice del Franciacorta ideatrice di Golf for the cureAlessandro Foresti con i trofei vinti
Rita Menta, la giocatrice del Franciacorta ideatrice di Golf for the cureAlessandro Foresti con i trofei vinti
Rita Menta, la giocatrice del Franciacorta ideatrice di Golf for the cureAlessandro Foresti con i trofei vinti
Rita Menta, la giocatrice del Franciacorta ideatrice di Golf for the cureAlessandro Foresti con i trofei vinti

Dire che il calendario estivo del Golf Franciacorta di Corte Franca è ricco d’iniziative è riduttivo. E alcune non riguardano soltanto lo sport del green. Il programma del club capitanato da Carlo Borghi, che è anche presidente di Federgolf Lombardia, spazia da gare e tornei di alto livello, a eventi solidali fino ad appuntamenti di altissimo livello che coinvolgono alcuni dei migliori artisti italiani. Un’apertura culturale a 360 gradi che indica la strada maestra verso una concezione del golf alla portata di tutti, per tutti i gusti e che mette a disposizione i suoi spazi alla miglior solidarietà del territorio. Tanto per iniziare in bellezza, ecco 5 esclusivi concerti che destineranno tutti i proventi ad associazioni del territorio che hanno sposato le più nobili cause. Sabato 11 giugno il primo appuntamento: la protagonista è stata la cantante romana Noemi, seguita a 7 giorni di distanza da Rita Bellanza. Venerdì primo luglio è il turno di Gianluca Grignani, che recentemente ha svelato su twitter di essere un appassionato golfista e di esercitarsi nel giardino della sua abitazione. E il 15 dello stesso mese altri due appuntamenti con personaggi del mondo dello spettacolo: prima Arisa e poi Jerry Calà, che sul lago di Garda è di casa da anni. Musica e golf s’incontrano per raccogliere fondi ma non solo perché sono infinite le peculiarità tra loro. Si gioca e si suona innanzitutto per se stessi, la fase d’introspezione è alla base di una buona prestazione e l’avversario è il campo o lo spartito, mai le persone. La solidarietà torna anche sul green del Club Franciacorta il 10 luglio con un evento congiunto tra Golf for the cure, ideato dalla golfista del circolo di Corte Franca Rita Menta e «Golf è donna». Al mattino si terrà una gara louisiana a coppie mentre nel pomeriggio giocherà una golfista esperta insieme una neofita alle primissime armi su un percorso di 3 buche: la prima tirerà fino al green alla seconda toccherà invece imbucare. Sul piatto premi per tutti, mentre il ricavato verrà devoluto a Komen Italia per la battaglia contro il tumore al seno. E nel frattempo al Franciacorta non si rinuncia certo neanche alle più tradizionali gare del fine settimana: domenica è andata in scena la Bmw Cup 2022 che ha visto trionfare nel netto Matteo Metelli e Anna Pasotti, nel lordo Francesco Cossandi e Rosa Capoferri. Tra le altre competizioni che si sono susseguite ininterrottamente nelle ultime settimane al Franciacorta c’è il quadrangolare seniores «Noi quattro» di giovedì scorso tra Bergamo, Franciacorta, Milano e Molinetto e la Tamini Classic di Josie per Luciano che ha visto conquistare il Challenge al giovanissimo Alessandro Foresti con il punteggio complessivo di 85. •. S.Av. © RIPRODUZIONE RISERVATA