SPORT E SOCIETA'

Basket, Brescia e Brindisi con la maglia contro i bulli e i cyberbulli

Un frame del video contro il bullismo
Un frame del video contro il bullismo
Germani Brescia & Happy Casa Brindisi unite contro il bullismo

La pallacanestro contro bullismo, cyber e «tradizionale» In occasione della sfida di campionato tra Germani Brescia e Happy Casa Brindisi, in programma domenica 28 marzo alle 12 al PalaLeonessa A2A di Brescia, i giocatori di entrambe le squadre si schiereranno al fianco del movimento
giovanile anti bullismo Mabasta. Si tratta, dicono, del «primo movimento anti bullismo animato da studenti adolescenti che nasce dal basso (anzi, dal bassissimo, siamo ragazze e ragazzi di 15/17 anni)», come c'è scritto sulla pagina Facebook.

Le squadre e i giovani animatori di Mabasta hanno pubblicato un video messaggio, realizzato con la partecipazione diretta di alcuni dei giocatori di entrambe le squadre.

Domenica gli atleti scenderanno in campo con una maglia disegnata per l’occasione, indossandola al momento della presentazione delle squadre e dell’inno di Mameli.

«Per Pallacanestro Brescia e New Basket Brindisi quella contro il bullismo è una partita già vinta
prima del fischio d’inizio - dicono i team. Avversarie sul campo, le due squadre si presentano come alleate nel sociale in una sfida che vede tutto il mondo dello sport al fianco dei ragazzi di Mabasta
nel loro progetto dal nome evocativo "1000 a 0 - Sport Vince Bullismo Perde"».

Suggerimenti