Assalto a Mancosu In 5 sono di troppo

Jhon Chancellor, 30 anni: il difensore venezuelano non è stato convocato per la trasferta odierna contro la RegginaStefano Sabelli, 29 anni, 78 presenze in biancazzurro dal 2018 al 2020
Jhon Chancellor, 30 anni: il difensore venezuelano non è stato convocato per la trasferta odierna contro la RegginaStefano Sabelli, 29 anni, 78 presenze in biancazzurro dal 2018 al 2020
Jhon Chancellor, 30 anni: il difensore venezuelano non è stato convocato per la trasferta odierna contro la RegginaStefano Sabelli, 29 anni, 78 presenze in biancazzurro dal 2018 al 2020
Jhon Chancellor, 30 anni: il difensore venezuelano non è stato convocato per la trasferta odierna contro la RegginaStefano Sabelli, 29 anni, 78 presenze in biancazzurro dal 2018 al 2020

Chancellor, Spalek, Cavion, Labojko e Linner non sono stati convocati per la trasferta di Reggio Calabria. Un indizio che vale una prova della volontà del Brescia di trovare una sistemazione per questi 5 calciatori. Tra i disponibili figura Stefano Sabelli. il cui ritorno in biancazzurro è stato ufficializzato nella giornata di ieri. Il laterale romano arriva a Brescia con la formula del prestito con diritto di riscatto, pronto a trasformarsi in obbligo in caso di promozione in Serie A. Stessa formula sulla quale la coppia Cellino-Marroccu starebbe lavorando per portare a compimento un doppio colpo in entrata. Vicinissimo l'arrivo di Flavio Bianchi e Lorenzo Andrenacci. L'attaccante piemontese e il portiere di Fermo, entrambi di proprietà del Genoa, dovrebbero sbarcare in città a inizio della prossima settimana. L'indizio di una trattativa, ormai prossima alla conclusione, sull'asse che collega la città della Leonessa a quella della lanterna è arrivato nella serata di giovedì quando i due giocatori non figuravano nell'elenco dei disponibili di Andrij Shevchenko per la gara persa dal Grifone 3-1 contro il Milan a San Siro. Costretti ad osservare la sfida dal salotto di casa i due calciatori non attendono altro che una chiamata per presentarsi ai cancelli di Torbole Casaglia. Bianchi sarebbe il quinto attaccante anche se il Brescia vorrebbe trovare una sistemazione per Riad Bajic. Sul bosniaco tiepido l'interesse della Spal, ma si registra un ritorno di fiamma del Vicenza. Per l'attacco, nelle ultime ore si è fatta largo l'ipotesi di un ritorno di Ernesto Torregrossa. L'attuale attaccante della Sampdoria ha molti estimatori: oltre al Brescia lo seguono Pisa e Vicenza. Un clamoroso ritorno della punta siciliana potrebbe cambiare, e molto, gli equilibri e le gerarchie dell'attacco biancazzurro. Per Andrenacci si preannuncia il ruolo di vice-Joronen e facendo scalare in terza posizi e il suo ritorno scalzerebbe dalle gerarchie Simone Perilli, sul quale c’è il Siena (Serie C). Se così fosse la mossa del presidente Massimo Cellino sarebbe quella di aggregare in prima squadra, in pianta stabile, il giovanissimo portiere della Primavera Paolo Prandini, convocato oggi da Inzaghi per Reggio Calabria. A proposito di portieri, quasi certa l'uscita di scena di Oscar Linner. Da un paio di giorni il portiere svedese si allena da separato in casa. Per lui sono giunte offerte dalla Norvegia e dalla Germania. Tornando agli esuberi per Chancellor, oltre che del Frosinone, c'è un concreto interesse della Spal. Cavion ha sul piatto l'offerta del Modena, Labojko potrebbe tornare in Polonia mentre Spalek, saltato il trasferimento al Crotone, potrebbe essere reintegrato in rosa. A centrocampo il Brescia ha incassato il «no» categorico di Tacopina allo scambio tra Federico Viviani e Tom van de Looi. L'olandese resta sul mercato, ed è stato proposto ancora alla Spal come contropartita per il nuovo assalto a Marco Mancosu. Lontana la pista Behrami, concrete quelle di Marco Modolo del Venezia e Davide Adorni del Cittadella. •. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Fabio Pettenò