Guindani, 40 anni di amore per il calcio

La copertina di «Passione Giovani»: 40 anni di  calcio brescianoGianni Guindani e Ciro Corradini in una foto tratta dal libro
La copertina di «Passione Giovani»: 40 anni di calcio brescianoGianni Guindani e Ciro Corradini in una foto tratta dal libro

Il calcio è un amore totalizzante. Gianni Guindani da quarant’anni scrive quotidianamente la storia del calcio bresciano sul campo. E il giornalista Ciro Corradini, la voce del Brescia, ha pensato bene di mettere tutto nero su bianco in un bel libro, intitolato «Passione Giovani... i miei quarant’anni tra Voluntas e Brescia Calcio...» per Compagnia della Stampa Massetti Rodella Editori (444 pagine, 21 euro). Già dalla copertina si comprendono le intenzioni della pubblicazione: la «P» di Passione è di colore verde, la «G» di Giovani azzurra. I colori della Voluntas e del Brescia, le due squadre che per anni sono state il serbatoio inesauribile del calcio bresciano. E alle quali Guindani ha dedicato e dedica la propria esistenza. La foto ritrae i ragazzini della Voluntas premiati dopo un trionfo (ci piace pensare che sia il Trofeo Bresciaoggi) e sullo sfondo Pirlo portato in trionfo nel giorno dell’addio al calcio, avvenuto a San Siro il 21 maggio 2018. Corradini definisce la sua pubblicazione «non un libro, ma - per quanto incompleto - un atto d’amore verso il calcio e verso la passione. Quella che da sempre anima Gianni Guindani». E SI CAPISCE dal fatto che nel libro non trovano spazio solo i racconti e soprattutto le immagini dei giocatori diventati professionisti e famosi: da Corini a Bonazzoli (Emiliano), da Negro ad Agliardi, da Bonera ai Filippini, i gemelli rock, da Javorcic a Zambelli fino al già citato Pirlo. Per Guindani la vera vittoria non è solo aver contribuito ad avviare ai palcoscenici maggiori decine di ragazzi, ma averne fatti crescere ancora di più come persone attraverso lo sport e il gioco di squadra. Ragazzi che non hanno coronato il sogno di diventare divi del pallone, ma anche grazie agli insegnamenti di Guindani sono risultati vincenti nella vita quotidiana. Ci sono tutti, anche gli ultimi della Voluntas dopo la fine dell’era irripetibile di Roberto Clerici. La curiosità per le promesse di domani si incrocia al fascino delle foto vintage di persone che, in silenzio, hanno scritto un bel pezzo di storia del pallone. Una storia che per Guindani è partita dalla parrocchia di Santa Maria della Vittoria in via Cremona, con Gigi Maifredi. Bresciani per cui il calcio è più di una passione. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

V.C.