Ibrahimovic-Lukaku: e se ci fosse stato Balo?

Perché scandalizzarsi dello scontro in diretta Rai, quindi visibile a tutti (anche ai più piccoli), tra Ibrahimovic e Lukaku nel derby milanese di Coppa Italia? Sono cose che capitano a tutti i livelli. Non sarà l’ultima volta, non è stata la prima: risse del genere, anche peggiori, si sono viste in ogni dove, in qualche caso anche tra i genitori che assistevano alle partite dei loro figli, magari in età da pulcini. Massì, saranno stati anche esagerati, Ibra e Lukaku, nel loro testa a testa, in quello scambio di insulti tra riti voodoo e riferimenti famigliari poco rispettosi. Basta così, è solo un brutto episodio. Ma se al posto di uno dei due ci fosse stato Balotelli, se la sarebbe cavata con il buffetto (giustamente) dedicato a Ibra e Lukaku? O sarebbe partita la rumba del bad boy, del ragazzo che non cambia mai, degli striscioni indignati e dei cancelli sbarrati sul muso? «Ah, saperlo», chioserebbe l’impareggiabile Dagospia.