Lumezzane, dominio incontrastato

Edoardo Tognazzi (Vobarno): un allenatore su due lo ha scelto tra i portieriDaniele Fenotti (Bedizzolese): 3 voti ricevuti dai tecnici come miglior giovaneCarmine Marrazzo (Atl.  Castegnato): giganteggia tra i bomber «eccellenti»Arnaldo Franzini (Lumezzane): è il tecnico più votato con 4 preferenze
Edoardo Tognazzi (Vobarno): un allenatore su due lo ha scelto tra i portieriDaniele Fenotti (Bedizzolese): 3 voti ricevuti dai tecnici come miglior giovaneCarmine Marrazzo (Atl. Castegnato): giganteggia tra i bomber «eccellenti»Arnaldo Franzini (Lumezzane): è il tecnico più votato con 4 preferenze
Edoardo Tognazzi (Vobarno): un allenatore su due lo ha scelto tra i portieriDaniele Fenotti (Bedizzolese): 3 voti ricevuti dai tecnici come miglior giovaneCarmine Marrazzo (Atl.  Castegnato): giganteggia tra i bomber «eccellenti»Arnaldo Franzini (Lumezzane): è il tecnico più votato con 4 preferenze
Edoardo Tognazzi (Vobarno): un allenatore su due lo ha scelto tra i portieriDaniele Fenotti (Bedizzolese): 3 voti ricevuti dai tecnici come miglior giovaneCarmine Marrazzo (Atl. Castegnato): giganteggia tra i bomber «eccellenti»Arnaldo Franzini (Lumezzane): è il tecnico più votato con 4 preferenze

Gli addetti ai lavori hanno ben pochi dubbi: nel girone d’andata, è stato il Lumezzane la miglior squadra del campionato di Eccellenza. Bresciaoggi ha chiesto ai tecnici delle 12 squadre bresciane del girone C di assegnare le proprie preferenze invernali e i valgobbini hanno ottenuto quasi all’unanimità la palma di miglior team. Soltanto il condottiero del Ciliverghe Sergio Volpi ha espresso un parere differente, preferendo il Prevalle alla corazzata rossoblù: 11 su 12 per il Lumezzane, capace di ottenere 13 vittorie nelle 14 partite sin qui giocate in campionato (+8 in classifica su Rovato e Prevalle con una partita da recuperare per giunta). Non stupisce dunque neanche il fatto che sia proprio il tecnico dei valgobbini Arnaldo Franzini il più apprezzato dai colleghi: l’ex allenatore del Piacenza ha ricevuto 4 preferenze, precedendo di un soffio l’esperto Ivan Guerra (il tecnico del Vobarno è fermo a 3) e Riccardo Poma (2 voti per il condottiero del Rovato). Una preferenza ciascuno per Fabio Valotti (Prevalle), Roberto Inverardi (Cazzagobornato) e Paolo Quartuccio (Atletico Castegnato). La squadra rivelazione è invece il Vobarno: con ben 8 voti, gli allenatori d’Eccellenza hanno infatti scelto i valsabbini di Guerra come sorpresa del campionato. Premio meritato alla luce del quarto posto momentaneo in classifica: nella graduatoria segue l’Orceana (2 voti per i bassaioli di Maurizio Lucchetti, partiti alla grande fra settembre e ottobre), davanti a Rovato e Forza e Costanza (una preferenza sia per i franciacortini che per gli orobici). Il Vobarno detta legge anche fra i portieri: il più apprezzato è infatti Edoardo Tognazzi, che ha raccolto la metà delle preferenze dei tecnici. Alle spalle del classe ‘97 di scuola Brescia tiene il passo soltanto Simone Festa (classe 1999 e a sua volta sbocciato dal vivaio biancazzurro) del Rovato, che raccoglie 2 voti. Tra i numeri 1 menzionati spiccano anche Davide Ravelli (Darfo Boario), Giovanni Arrighi (Bedizzolese), Nicolò Benedetti (Prevalle) e Daniele Spezia (Ciliverghe) Triplo ex aequo in vetta fra i difensori: con 2 voti a testa sono i preferiti dei tecnici d’Eccellenza Samuele Avanzi (Prevalle), Edoardo Gambarini (Rovato) e Michele Troiani (Lumezzane). A centrocampo c’è tanta varietà, tanto che nessun calciatore ha ricevuto più d’un voto; il reparto che piace di più è quello del Rovato: Nicolò Belotti, Giorgio Bertacchi e Jacopo Lonardi hanno ricevuto una preferenza ciascuno. Se in mezzo al campo c’è un equilibrio cristallino, in attacco è come al solito Carmine Marrazzo a spazzare via la concorrenza: 6 le preferenze per «Carminetor», votato dalla metà degli allenatori della categoria. Alle sue spalle spicca l’estro di Filippo Guerini del Rovato (3 voti) e la qualità di un altro veterano, Luca Paghera della Bedizzolese, che ha ricevuto 2 preferenze. Completa il quadro delle nomination Stefano Franchi del Lumezzane (un voto), già Pallone d’Oro di Bresciaoggi. Curiosamente Arnaldo Franzini ha designato Guerini sia come miglior attaccante che come giovane più promettente: vista la caratura e l’esperienza del tecnico del Lumezzane, è un’investitura pregiata quella ricevuta dal giovane esterno mancino del Rovato. Il talento più apprezzato tra i millenial è però quello di Daniele Fenotti (‘02), giovane stella della Bedizzolese capace di segnare 5 gol nel girone d’andata e in grado di ricevere 3 nomination. Tra i giocatori, la squadra più rappresentata è il Rovato: i franciacortini di Poma hanno raccolto 12 preferenze con 7 diversi elementi. Non è un caso che i biancoblù siano secondi in classifica insieme al Prevalle. Ma in vetta resta saldamente il Lumezzane: i colleghi di Arnaldo Franzini hanno reso merito al girone straordinario giocato dai rossoblù. •. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Michele Laffranchi