l'intervento

Nuovo corso Cellino: Si prende le colpe e protegge Inzaghi

Il presidente del Brescia parla a Torbole Casaglia. «Il divorzio da Marroccu di 2 anni fa è al 70 per cento responsabilità mia L'allenatore? Con uno come lui è necessario allentare la pressione»
Francesco Marroccu e il presidente Massimo Cellino durante la presentazione a Torbole Casaglia SERVIZIO FOTOLIVE / SIMONE VENEZIAStefano Moreo, 28 anni, attaccante del Brescia: in campionato ha realizzato 3 reti FOTOLIVE
Francesco Marroccu e il presidente Massimo Cellino durante la presentazione a Torbole Casaglia SERVIZIO FOTOLIVE / SIMONE VENEZIAStefano Moreo, 28 anni, attaccante del Brescia: in campionato ha realizzato 3 reti FOTOLIVE
Francesco Marroccu e il presidente Massimo Cellino durante la presentazione a Torbole Casaglia SERVIZIO FOTOLIVE / SIMONE VENEZIAStefano Moreo, 28 anni, attaccante del Brescia: in campionato ha realizzato 3 reti FOTOLIVE
Francesco Marroccu e il presidente Massimo Cellino durante la presentazione a Torbole Casaglia SERVIZIO FOTOLIVE / SIMONE VENEZIAStefano Moreo, 28 anni, attaccante del Brescia: in campionato ha realizzato 3 reti FOTOLIVE

La restaurazione nel Brescia ha più di un lato sorprendente. Il primo è il mea culpa di Massimo Cellino: «Lo devo ammettere: senza Marroccu al fianco mi sento incompleto», e già l’incipit della presentazione del vecchio-nuovo responsabile dell’area tecnica ha qualcosa di inedito. Lo stesso Francesco Marroccu, al termine, mostrerà sorpresa per questa svolta celliniana: «Una volta al massimo si sarebbe preso il 51». L’altra è la posizione su Inzaghi, non messo in discussione dopo le 2 sconfitte contro Como e Perugia. Ed è una svolta ancOr più epocale per un presidente che solo la scorsa stagione di allenatori ne ha alternati 5 (Delneri, Lopez, Dionigi e Clotet, con un doppio breve interregno di Gastaldello), e 2 (Delneri, Dionigi) sono ancora a libro paga. Bastano poche parole per capire il motivo per cui il numero uno, all’ultimo momento, ha deciso di parlare: «Alla tenerà età di 65 anni, mi sono accorto che ho ancora tanto da imparare. (...)

Leggi l’articolo integrale sul giornale in edicola

Vincenzo Corbetta

Suggerimenti