Brescia si prende la corona Il Trofeo Lombardia è suo

di Angiolino Massolini
La rappresentativa bresciana giovanissimi sul podio del Trofeo Lombardia a Cremona: prestazione straordinaria
La rappresentativa bresciana giovanissimi sul podio del Trofeo Lombardia a Cremona: prestazione straordinaria
La rappresentativa bresciana giovanissimi sul podio del Trofeo Lombardia a Cremona: prestazione straordinaria
La rappresentativa bresciana giovanissimi sul podio del Trofeo Lombardia a Cremona: prestazione straordinaria

Ha conquistato la corona regionale a conclusione di una prestazione collettiva da urlo: la rappresentativa bresciana ha vinto a Cremona il Trofeo Lombardia davanti a Milano e Bergamo. Le nostre promesse si sono espresse a livelli di eccellenza facendo squadra come tiene a precisare Paolo Giudicati, responsabile e accompagnatore ufficiale della rappresentativa: «Tutti i convocati hanno gareggiato a buonissimi livelli consentendo alla nostra provincia di trionfare -le sue parole -. Quello che però mi ha sorpreso è stato come hanno affrontato la rassegna: con il sorriso che è proprio di coloro che gareggiano e allo stesso tempo si divertono. Hanno fatto comunella con genitori e tecnici: credo sia davvero il meglio emerso al termine della giornata. Sono stati tutti bravi e credo che Brescia debba essere orgogliosa di questa vittoria». Alla rassegna cremonese ha partecipato il top regionale della categoria giovanissimi, ma Brescia è riuscita a mettere in fila Milano e Bergamo con una superiorità schiacciante: 283 punti contro i 218 di Milano e i 168 degli orobici. Nettamente più staccate le altre province. Della cinquantina di ragazzi convocati più della metà sono riusciti a entrare nella prima pagina della classifica. Nella categoria G1 Angela Richetti si è affermata alla grande, mentre Lara Prati, Matilde Dasoli e Alice Mattei hanno chiuso al 4°, 7° e 9° posto. Nel maschile Elia Ravelli ha concluso ai piedi del podio. Tra i G2 clamorosa doppietta griffata Elia Filosi e Alessio Damioli: oro e argento da sogno. 6° Massimo Franceschini, 8° Nicolò Colosio. Nel femminile successo di Elsa Prandell. Bronzo per Matilde Galizioli. 6° e 11° rango per Marta Necchini e Angela Alessia Belleri. Nicola Ricci ha fatto saltare il banco nella G3, dove Leonardo Zanardini è giunto 7°. Bianca Cesaretto e Bianca Noah Masi si sono classificate al 4° e 10° posto. Emma Zuccotti è salita sul 2° gradino del podio tra le G2, mentre Emma Piovanelli è stata 7ª. Tra gli under 11 Riccardo Reghenzi ha ottenuto la top ten concludendo all’8° posto. Altra doppietta nella G6, quella che anticipa il debutto tra gli esordienti. Cristian Ghiroldi, leader indiscusso nel Gp Bresciaoggi ha fornito un altro saggio delle sue qualità regalandosi l’ennesima affermazione di una stagione fantastica. Daniele Prandelli, Gabriele Montesin, Gioele Colon Sosa hanno terminato la gara in 4ª, 5ª e 9ª posizione. Nel femminile è tornata alla ribalta Anita Mangeri, anch’essa protagonista nel Gp Bresciaoggi. Buona anche la prova di Emma Cocca, 5ª. Alla manifestazione ha assistito il presidente regionale Stefano Pedrinazzi, ex corridore ed ex direttore sportivo della Lucchini Costruzioni: «Mi complimento con il comitato bresciano retto da Gianni Pozzani - le parole del numero 1 lombardo -. Facendo mia la soddisfazione dell’amico Gianni tengo a sottolineare l’importanza dei genitori e dei tecnici che hanno accompagnato i ragazzi. Pur non salendo in bicicletta hanno vinto anche loro a conferma della bontà del vivaio bresciano». E Pozzani, raggiante per l’exploit dei suoi corridori a Cremona, non può che concordare. •. © RIPRODUZIONE RISERVATA