CALCIO

Per Bagnolese e Camunia soddisfazioni da Serie A

I capitani Giovanni Demurtas (Nuova Camunia) e Fabio Quagliarella (Sampdoria) prima del calcio d’inizio dell’amichevole disputata a TemùIl portiere camuno Davide Cervelli mostra con orgoglio la maglia di Audero  E per capitan Giovanni Demurtas arriva in regalo quella di Quagliarella
I capitani Giovanni Demurtas (Nuova Camunia) e Fabio Quagliarella (Sampdoria) prima del calcio d’inizio dell’amichevole disputata a TemùIl portiere camuno Davide Cervelli mostra con orgoglio la maglia di Audero E per capitan Giovanni Demurtas arriva in regalo quella di Quagliarella
I capitani Giovanni Demurtas (Nuova Camunia) e Fabio Quagliarella (Sampdoria) prima del calcio d’inizio dell’amichevole disputata a TemùIl portiere camuno Davide Cervelli mostra con orgoglio la maglia di Audero  E per capitan Giovanni Demurtas arriva in regalo quella di Quagliarella
I capitani Giovanni Demurtas (Nuova Camunia) e Fabio Quagliarella (Sampdoria) prima del calcio d’inizio dell’amichevole disputata a TemùIl portiere camuno Davide Cervelli mostra con orgoglio la maglia di Audero E per capitan Giovanni Demurtas arriva in regalo quella di Quagliarella

Quando Davide incontra Golia, il risultato è l'ultimo dei suoi pensieri: lo possono testimoniare i calciatori della Bagnolese di Promozione e della Nuova Camunia di Seconda, accomunati dalla fortuna di sfidare Bologna e Sampdoria. Due test di Serie A, due memorabili pagine per la storia di queste realtà dilettantistiche bresciane: poco importa che i neroverdi di Lorenzo Scabelli abbiano perso 6-1 contro gli emiliani di Mihajlovic e che la Nuova Camunia sia caduta 14-0 con i liguri di D'Aversa: sono i limpidi sentimenti e le piccole sfaccettature a essere protagonisti, per una volta, della cronaca, ben più del mero risultato, ieri solo corollario di un pomeriggio dall'enorme valenza emotiva. Si pensi a quello che passerà nei prossimi giorni per la testa di Arsid Selmani, che ha siglato l'unico gol bresciano delle due gare: attorno al quarto d'ora del secondo tempo il giovane Francesco Mozzo è stato atterrato in area da Amey . Il neo attaccante della Bagnolese ha siglato dal dischetto il gol più emozionante della sua carriera, bucando Sarr con precisione chirurgica. Un gol che ha permesso ai neroverdi di chiudere addirittura il computo della sola seconda frazione sull'1-1, dopo che il primo tempo si era chiuso invece sul 5-0 per gli emiliani: 45’ alla pari, almeno nel punteggio, con una formazione di Serie A. A fine partita l'onore di scambiare due battute con un gigante del calcio italiano come Sinisa Mihajlovic. Per la Nuova Camunia il passivo è stato più ampio (14-0), ma da incorniciare sono stati i primi 20’ dell'incontro: strenuamente, i ragazzi di Piergiacomo Bonomelli hanno tenuto testa ai blucerchiati. Davide Cervelli, portiere dei camuni, è stato eroico nel primo segmento dell’incontro: tanto che, a fine partita, ha ricevuto in premio la maglia autografata del collega Emil Audero, decisamente colpito dalla prestazione del pari ruolo. Lo stupendo rituale ha coinvolto anche i due capitani: chissà cos'ha provato Giovanni Demurtas quando ha visto avvicinarsi Fabio Quagliarella, attaccante da 177 reti in A, pronto a donargli la sua maglia autografata. Storie di giocatori e uomini, apparentemente tanto distanti, che sul campo s’incontrano e affratellano: ogni tanto Davide s’inchina a Golia col sorriso sulle labbra, vinto sul terreno di gioco ma vincitore nel cuore. •. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Michele Laffranchi

Suggerimenti