Chiari, parte l’assalto alla vetta Sarezzo-Prevalle per i play-off

Dopo un’entusiasmante rincorsa il Basket Chiari si gioca la ghiotta opportunità di diventare la capolista del campionato di Serie D. Stasera in terra cremonese è infatti in programma lo scontro al vertice con il Gussola, che in classifica ha 2 punti in più del Pentavac. Quando restano da giocare solo due giornate di play-in, preludio alla fase caldissima dei play-off, vincere vorrebbe dire accomodarsi in pole position sulla griglia di partenza degli spareggi promozione. «È una grandissima opportunità quella di giocare per il primo posto - dichiara coach Federico Cullurà -. Affrontiamo questa partita convinti dei nostri mezzi, senza problemi e senza timori, per cercare di fare il colpaccio». Ma se Chiari può giocarsi questa opportunità, è merito anche del Sarezzo, che la settimana scorsa ha stoppato la fuga dei cremonesi; Sarezzo che ha il terzo posto da difendere e che in caso di vittoria nel derby con Prevalle staccherebbe il pass per i play-off, mentre per i valsabbini si tratta di una sfida senza domani. «Cercheremo di cavalcare l’onda del momento - commenta il coach dei triumplini, Alesandro Dusi -. Ogni partita nei play-in è fondamentale e dovremo stare attenti perché Prevalle si giocherà le ultime chance di andare ai play-off». Domenica poi ci sarà lo scontro diretto tra Iseo e Treviglio, che al momento si dividono la quarta piazza. «È una partita decisiva - ammette coach Federico Zani -. Ci teniamo a entrare nei play-off e sarebbe un bel premio per tutti. Credo che ce lo meritiamo, ma sarà dura perché Treviglio è una delle squadre più attrezzate». Chi non ha più nulla da chiedere è invece il River Orzinuovi, che giocherà con Caravaggio, così come nei play-out si è già messo al sicuro il Trenzano, che affronterà senza patemi la trasferta di Offanengo. Mentre ben più importante è la partita della Padernese, che riceverà i bergamaschi del Cologno in quello che può essere considerato una sorta di match point salvezza. «Non dico che vale mezza salvezza, ma sicuramente è una sfida determinante - sottolinea il direttore sportivo, Michele Franceschini -. Vogliamo continuare la striscia positiva e vincere questa partita, perché vorrebbe dire fare un bel passo in avanti».•. C.Can. © RIPRODUZIONE RISERVATA