Elena Fanchini inizia piano
«In gara farò un bel risultato»

Elena Fanchini, 31 anni: è al sesto Mondiale. Ha vinto l’argento in discesa a Santa Caterina nel 2005
Elena Fanchini, 31 anni: è al sesto Mondiale. Ha vinto l’argento in discesa a Santa Caterina nel 2005
Elena Fanchini, 31 anni: è al sesto Mondiale. Ha vinto l’argento in discesa a Santa Caterina nel 2005
Elena Fanchini, 31 anni: è al sesto Mondiale. Ha vinto l’argento in discesa a Santa Caterina nel 2005

Una prova in souplesse per memorizzare la pista. Elena Fanchini ha fatto registrare il 29° tempo nel primo test cronometrato della discesa libera del Mondiale, in programma domenica a mezzogiorno sulla pista Engiadina a Saint Moritz, in Svizzera.

Il miglior tempo è stato siglato dalla slovena Ilka Stuech in 1’34“53 che ha staccato di 43 centesimi la svizzera Fabienne Suter e di 81 centesimi l’altra elvetica Lara Gut. Tredicesima e prima della azzurre Sofia Goggia, quattordicesima Elena Curtoni, ventiquattresima Verena Stuffer, ventottesima Federica Brignone. Marta Bassino e Johanna Schnarf hanno concluso ancora più indietro. Solo undicesima la fuoriclasse statunitense Lindsey Vonn.

L’UNICA ATLETA bresciana in gara alla rassegna mondiale di Saint Moritz si è limitata a metabolizzare i punti più difficili della pista senza rischiare nulla: «Sono scesa con il freno a mano tirato per memorizzare i dossi e le asperità disseminati lungo il tracciato - conferma Elena Fanchini -. Ho cercato di capire dove e come disegnare le linee senza correre inutili rischi: tutto come previsto».

La maggiore delle sorelle di Montecampione, 31 anni, è al sesto mondiale della sua carriera. Il debutto 12 anni fa, a Santa Caterina Valfurva, con l’argento conquistato in discesa libera.

«Devo pensare a salvaguardare il fisico in questi test cronometrati - prosegue la campionessa camuna -. Magari d’ora in poi cercherò di fare un po’ di velocità in più senza forzare eccessivamente».

Elena Fanchini è stata diciottesima nei primi 20 secondi di gara con la venticinquesima velocità (95,200 chilometri orari). Siglando la ventottesima e trentasettesima performance parziale è retrocessa prima al 23° e successivamente al 29° posto. Pur ottenendo il 18° tempo al quarto rilevamento ha perso ancora una posizione. Quindi ne ha guadagnata una dopo aver ottenuto ancora la diciottesima prestazione.

Al secondo rilevamento della velocità è stata quindicesima passando davanti alla fotocellula a 116,400 chilometri. Rispetto a quella fatta segnare nella parte alta ha guadagnato dieci posti. Questo è un dato molto importante perché certifica la sua buona condizione fisica, come pure gli ultimi due parziali migliori di quelli precedenti.

«STO BENE e sto sciando tranquilla - assicura Elena Fanchini -. Pertanto credo di poter ottenere un bel risultato domenica. Le favorite? Sono le solite ma come accaduto nel supergigante anche in discesa libera ci sarà qualche sorpresa».

Chissà non sia proprio la nostra campionessa a sparigliare le carte. In Val d’Isere dove era stata sesta era stata davvero brava e determinata: ritrovasse la stessa condizioni psicologica e atletica con quei piedi sensibilissimi che si ritrova tutto è possibile.

Oggi seconda prova cronometrata: Elli ha pescato il numero 4. L’inizio è fissato alle 10,30 anche se le previsioni meteo non sono ottimistiche: sono previste nebbia e nuvole basse.

Angiolino Massolini

Suggerimenti