Elena: «Un momento magico»
Nadia: «E ora rivoglio il podio»

Nadia Fanchini durante la libera: splendido il suo quarto posto finale
Nadia Fanchini durante la libera: splendido il suo quarto posto finale
Nadia Fanchini durante la libera: splendido il suo quarto posto finale
Nadia Fanchini durante la libera: splendido il suo quarto posto finale

Mai così in alto insieme nelle 108 presenze in Coppa del Mondo: Nadia e Elena Fanchini, con la quarta e sesta posizione ottenute nella libera in terra transalpina, hanno polverizzato l’exploit siglato il 15 marzo 2006 ad Are in Svezia, dove occuparono il quinto e nono posto.

MAI COME QUESTA VOLTA sono andate così vicine al podio insieme. Le due presenze nella top 10 di Nadia e Elena Fanchini rappresentano la 14esima di due atlete bresciane in Coppa. Otto le hanno conquistate Nadia Fanchini e Daniela Merighetti, miglior risultato prima e terza a La Thuile l’anno scorso; tre Daniela Merighetti e Elena Fanchini, migliori piazzamenti terza e quarta a Cortina d’Ampezzo due anni fa; tre infine Nadia e Elena con la miglior prestazione di ieri.

PER IL PODIO sfumato Nadia è rammaricata, ma nel contempo la prestazione la rende contenta: «Sono soddisfatta per come ho sciato nella parte centrale, dove ho realizzato i migliori parziali. So che posso competere ai massimi livelli, purtroppo ho perduto troppo tempo nei piani e nella parte conclusiva ho sbattuto l'attacco e mi sono aperta. Anche in supergigante andrò a tutta, siamo una squadra forte e possiamo competere su ogni pista per la vittoria».

Tempo di fare tredici? «Mi piacerebbe tanto tornare a casa con il tredicesimo podio in Coppa. Sono caricata e vediamo come va».

Elena ha confermato quello che di buono era riuscita ad esprimere a sprazzi a Lake Louise: «Sto guardando le analisi che confermano la sensazione avvertita in pista: a metà percorso ero addirittura prima. Peccato per i 59/100 persi in poche centinaia di metri, però sto lavorando e continuo a pensare positivo. Se continuo a sciare in questo modo il grande risultato arriverà perchè sento di averlo negli sci. Nel supergigante cercherò un piazzamento nelle 15. Non è la mia specialità ma sto sciando bene e sono pronta».

Nel parterre a gioire ecco papà Sandrino e Denis, il fidanzato di Elena: «Ero salito in Val D’Isere con la speranza di vederle entrambe tra le prime diecie o quindici, ma hanno fatto molto di più e sono felice. Sono state davvero molto brave», ha dichiarato papà. E avanti così. A.M.

Suggerimenti