BASKET

Spettacolo Germani, Pistoia cancellata: 2-0 e primo match point semifinale

di Redazione web
Domina e stravince Brescia al PalaLeonessa: finisce 97-75 dopo un match che alla fine del terzo quarto è già segnato. 23 punti a testa per Della Valle e Massinburg, 17 triple segnate (nuovo record stagionale). Venerdì in Toscana gara-3 per chiudere la serie
Jason Burnell e Amedeo Della Valle esultano dopo la vittoria in gara-2 su Pistoia
Jason Burnell e Amedeo Della Valle esultano dopo la vittoria in gara-2 su Pistoia
Jason Burnell e Amedeo Della Valle esultano dopo la vittoria in gara-2 su Pistoia
Jason Burnell e Amedeo Della Valle esultano dopo la vittoria in gara-2 su Pistoia

Vince Brescia: 2-0 e tutti a Pistoia. 97-75. All'Estra non riesce stavolta il miracolo di rimettere in discussione una partita che la Germani domina dal primo all'ultimo minuto e che alla fine del terzo quarto è praticamente già finita. Bella e micidiale, la Leonessa, trascinata dai gemelli del canestro Della Valle-Massinburg, che chiudono con 23 punti a testa in 19 minuti. Fondamentale anche la serata magica dalla lunga distanza di Brescia, che manda a bersaglio 17 triple per il nuovo record stagionale. Appuntamento a venerdì per gara-3, in Toscana, con la possibilità di chiudere la serie sul 3-0.

L'ULTIMO QUARTO (97-75)

Se Pistoia ha in testa di provarci, Massinburg fa subito capire che non è notte da streghe quella di gara-2: canestro più libero (74-51). Sembra fatta. Anche se Willis non sembra avere voglia di mollare la partita a Brescia e dal perimetro ricuce un insperato -15 (74-59). Ci pensa Burnell a rimettere l’inerzia dalla parte giusta (77-59), spalleggiato dai due liberi di Massinburg del nuovo +20 (79-59) e dal gancio dello stesso Burnell del +22 (81-59). Game over. Pistoia si arrende e dall’arco piovono le bombe di Massinburg e Gabriel (due) che chiudono i giochi (90-61 con 16 triple a bersaglio, nuovo record stagionale per la German). Il resto è garbage time. Buono per tirare il fiato e per aggiornare il tabellino al 97-75 finale.

IL TERZO QUARTO (71-51)

Di Varnado, di nuovo, il primo acuto del terzo, di Della Valle il primo canestro bresciano e la prima tripla del periodo (51-36). La Germani c’è, con Christon e Bilan che provano a scacciare subito i fantasmi del black out di gara-1 dalle tribune del PalaLeonessa (55-38). Adesso c’è solo la Germani, con Della Valle a inchiodare prima il +20 (58-38), poi il +21 (61-40) e infine il +24 (64-40): tre bombe consecutive a spolverare la retina, 23 punti a referto in 17 minuti per ADV e Pistoia che si ritrova a -25 dopo il libero segnato di nuovo de Della Valle sul tecnico ai toscani (65-40). Difficile adesso per l’Estra anche solo immaginare una rimonta, con Cobbins che in volo blinda il +25 (69-44). Al 30’ il tabellone dice 71-51, ma solo grazie alla tripla regalata da Brescia a Willis.

IL SECONDO QUARTO (46-34)

Varnado è il primo a timbrare il cartellino nel secondo quarto, di Massinburg invece il primo canestro bresciano (32-21). È caldo il miglior sesto uomo del campionato, che si sblocca nel periodo anche dal perimetro e poi si inventa uno dei suoi canestri impossibili (37-26). Germani in controllo, Pistoia che spreca troppo. E così sulla bomba di Cournooh arriva il massimo vantaggio della partita, il +13 del 40-27, ritoccato a +14 dopo l’1/2 di Massinburg dalla lunetta e confermato da Bilan con un gancio da manuale (43-29). Domina Brescia, adesso, con il +17 che porta la firma di Cournooh (46-29), preludio all’ultima fiammata di Pistoia che inchioda il 46-34 del 20’.

IL PRIMO QUARTO (30-19)

Parte forte Brescia. Come domenica. Di Akele e Christon i primi due canestri (4-0). Preludio alla tripla di Della Valle che blinda il +7. Serve un libero di Ogbeide per scongelare la partita di Pistoia, ma dall’altra parte Akele non perdona (9-1). Della Valle tampona dalla lunetta dopo la tripla di Varnado, Gabriel in transizione spara una delle sue bombe dal perimetro e il +10 è servito (14-4). Pistoia non ci sta e in un amen si rifà sotto, ma Christon da fuori rimette le cose a posto (17-10). Adesso è partita vera, con Akele che pesca il jolly da fuori e Della Valle che si inventa una tripla da leccarsi le orecchie (23-12). Gioca bene la Germani, che sulla tripla di Massinburg prima tocca e poi ribadisce il +11 (28-17, 30-19).

Suggerimenti