I baby della Brixia regalano una doppietta

Amelie Sandrini conferma con il primo posto qualità di spicco
Amelie Sandrini conferma con il primo posto qualità di spicco
Amelie Sandrini conferma con il primo posto qualità di spicco
Amelie Sandrini conferma con il primo posto qualità di spicco

Le giovanissime speranze dello sci alpino bresciano ieri si sono confrontate sulla pista Fodestal a Montecampione nella prima fase del Pinocchio sugli sci: i nostri tesserati dai 9 ai 12 anni hanno dato spettacolo in una giornata baciata dal sole. Tra le baby 1 Anna Rambaldini (Go) si è messa alle spalle con disinvoltura Rebecca Botti (Ponte dell’Olio), Jackie Jasmine Jansen (Ponte dell’Olio), Martina Fanti (Crocedomini) e Camilla Berneri (Ponte dell’Olio). Nell’altra categoria di baby si è affermata Claudia Bellandi (Brixia) con 74/100 di vantaggio su Amneris Marsigalia (Brono) e 1.02 su Giada Salanti (Crocedomini), la quale a sua volta ha preceduto Azzurra Secchi (Milano) e Emma Duranten (Ponte dell’Olio). Nel settore maschile doppietta griffata Brixia con Francesco Nicoli Cristiani e Giovanni Boschetti. Hanno completato la prima top five Alessandro Sandrini (Pontedilegno), Federico Ferroni (Ponte dell’Olio), Edoardo Galimberti (Ponte dell’Olio), Pietro Comi (Borno), mentre nella seconda l’hanno siglata Giacomo Gaffuri (Val Palot), Matteo Gerardini (Collio), Davide Re (Borno), Marco Mensi (Collio). Tra i cuccioli del 1° anno si sono imposti Amelie Sandrini e Fabio Togni del Pontedilegno. Alle spalle di Sandrini hanno concluso la compagna di club Emma Cattaneo, Melissa Tottoli (Crocedomini), Emma Verzeri (Pontedilegno), Viola Calzoni (Go), mentre dietro Togni si sono classificati Andrea Gabossi (Brixia), Giulio Romele (Val Palot), Nicola Faustinelli (Pontedilegno), Nicolò Venturini (Val Palot). Mia Tubini (Val Palot) e Mattia Dabeni (Borno) hanno fatto valere i diritti della loro classe tra i cuccioli del 2° anno. Mia Tubini all’ennesimo successo stagionale ha staccato di 1.56 Sofia Gabossi (Brixia) e di 2.06 Benedetta Rivadossi (Borno). Più indietro Alice Corbelli (Borno) e Nina Bertacchini (Ponte dell’Olio). Mattia Dabeni ha vinto con 50/100 di vantaggio su Francesco Onorio (Brixia), mentre il 3° classificato Colin Bendotti (Free Mountain) ha accusato 54/100 di ritardo. Achille Turla (Val Palot) e Alessandro Donati (Pontedilegno) hanno completato il quintetto di punta. Manifestazione orchestrata con la consueta professionalità dai dirigenti del Brixia dei fratelli Ledizzi e del Rongai Pisogne di patron Enrico Serioli, quantomai su di giri per la medaglia d’argento vinta a Pechino da Sofia Goggia per alcuni anni portacolori del suo team allenato da Devid Salvadori.•. A.Mass.