«Il futuro? Adesso non lo so, deciderò Ma quanta gioia»

Nadia Fanchini, 32 anni, con l’oro vinto in supergigante
Nadia Fanchini, 32 anni, con l’oro vinto in supergigante

E con questo fanno 13 scudetti in 15 anni per Nadia Fanchini: 7 in supergigante, una in gigante e combinata, 4 in discesa libera. Nadia Fanchini, una longevità agonistica eccezionale. Non so, ma se sono ancora qui a lottare per il vertice è perché mi sono sacrificata e sofferto nei momenti bui. Ne ho avuti tanti, ma sono sempre riuscita a risollevarmi grazie all’aiuto di chi da sempre mi sta vicino e mi vuole bene. Questa è una vittoria tutta per loro. Non faccio nomi, loro sanno a chi mi riferisco. Una piccola dedica la merita però anche lei questa volta. Massì! Sapevo di poter essere competitiva in questa rassegna tricolore e alla fine torno a casa davvero molto contenta: ho colto una doppietta da sogno. Adesso si concederà un po’ di riposo? Devo affrontare ancora qualche appuntamento, ma qui l’importante sarà partecipare e non vincere: nei prossimi giorni sarò al via di un paio di manifestazioni legate al mondo del terzo settore. Sono stanca ma voglio esserci perché la solidarietà non va mai in vacanza. Poi cercherò di ritagliarmi qualche giorno di relax. Credo di essermelo meritato. Si aspettava un simile exploit? Quando esco dal cancelletto di partenza penso solo a tagliare il traguardo nel più breve tempo possibile. I conti sono abituata a farli alla fine. Ma sono felice perché il titolo italiano è un risultato importante che rimane nella storia. Ora che ha fatto 13 punta Claudia Giordani che le sta appena davanti? Non voglio fare programmi. Più avanti si vedrà. Gareggiare è la cosa che da sempre so fare meglio, per cui cercherò di pianificare il futuro senza assilli. Quindi? Mi piacerebbe salire sul podio nella classifica delle pluri-vittoriose di sempre. Vedremo.