rugby

Il bresciano Izekor al Sei Nazioni: sarà la prima da titolare contro i campioni in carica dell'Irlanda

di Federico Gervasoni
Il bresciano nella formazione iniziale che oggi pomeriggio alle 16 giocherà a Dublino contro la favorita
Il talento Alessandro Izekor: oggi la seconda in azzurro dopo l’esordio con l’Inghilterra DELFRATE
Il talento Alessandro Izekor: oggi la seconda in azzurro dopo l’esordio con l’Inghilterra DELFRATE
Il talento Alessandro Izekor: oggi la seconda in azzurro dopo l’esordio con l’Inghilterra DELFRATE
Il talento Alessandro Izekor: oggi la seconda in azzurro dopo l’esordio con l’Inghilterra DELFRATE

La seconda in azzurro, la prima da titolare. La trasferta in Irlanda di oggi pomeriggio, 11 febbraio, (kick off alle 16) sarà la partita di Alessandro Izekor. Viste le assenze di Negri, Iachizzi e Cannone, toccherà al 23enne bresciano partire in terza linea.

In campo il bresciano cresciuto in via Chiusure

Contro i campioni in carica del torneo, il classe 2000 cresciuto in via Chiusure avrà dunque l’opportunità di mettersi in mostra fin dall’inizio del match. Il flanker della Benetton Treviso ha già debuttato sabato scorso a Roma contro l’Inghilterra, dopo essere stato convocato al posto dall’acciaccato Iachizzi. «L’Irlanda è una squadra solida, che non sbaglia quasi mai, e nelle fasi statiche ha dimostrato di essere la migliore al mondo - le sue parole -. Stavolta giocherò dal primo minuto e voglio dare il mio contributo in campo soprattutto in difesa».

Partito dalle giovanili di Brescia e Calvisano

Rispetto a molti suoi compagni, Izekor non è un prodotto delle Accademie federali ma delle giovanili di Brescia e Calvisano. «Conoscendolo sono convinto che Alessandro possa solamente esaltarsi in un tempio dell’ovale come l’Aviva Stadium e giocare con l’energia a mille - afferma coach Stephen Nicol -. Contro l’Inghilterra mi è piaciuto molto il suo impatto quando è subentrato a Negri».

[[(article) Uccide moglie e due figli e si consegna ai carabinieri]]

Nicol, che lo ha scoperto e allenato diverse stagioni nel vivaio del Brescia a San Polo, crede fermamente nelle potenzialità fisiche e tecniche di Izekor. «Sono sicuro che avrà un grande futuro, già a Treviso ha dimostrato a tutti il suo talento». Quest’anno il flanker bresciano ha infatti ulteriormente migliorato il rendimento, sia nella prima parte di United Championship che nelle partite di Challenge Cup disputate con la Benetton.

Una sfida emozionante

Oggi a Dublino giocherà accanto a Zuliani, con capitan Lamaro spostato a numero otto. Confermati invece i primi cinque uomini della mischia, con l’ex giallonero Fischetti, Lucchesi e Ceccarelli in prima linea e Ruzza e Niccolò Cannone in seconda. Per la sfida, valida per la seconda giornata del Sei Nazioni, coach Gonzalo Quesada modificherà il pacchetto arretrato. Capuozzo è recuperato e da estremo prenderà il posto di Allan, mentre Pani viene confermato all’ala insieme a Ioane. Infine Varney rientra titolare come mediano di mischia al posto di Garbisi, con Brex e Menoncello coppia di centri e in cabina di regia Paolo Garbisi.

L’Irlanda, reduce dal roboante 38-17 sulla Francia, vuole continuare la corsa verso il Grande Slam, mentre l’Italia punta a stupire dopo la buona prestazione contro l’Inghilterra. Contro la favorita del torneo, Izekor potrà giocare al meglio le sue carte per convincere il commissario tecnico a continuare a puntare sulle sue qualità. Domani in club house a Calvisano, la società alla quale è più legato, nel terzo tempo verrà proiettata Irlanda-Italia. Occhi puntati sugli schermi per tifare Zazza che soltanto due stagioni fa vestiva la maglia giallonera.

Suggerimenti