Jacobs ci riprova: a Savona la prima sui suoi 100 metri

di Alessandro Gatta
Per Marcell Jacobs è arrivato il momento di tornare a correre i 100
Per Marcell Jacobs è arrivato il momento di tornare a correre i 100
Per Marcell Jacobs è arrivato il momento di tornare a correre i 100
Per Marcell Jacobs è arrivato il momento di tornare a correre i 100

È ufficiale: Marcell Jacobs correrà i 100 metri al Memorial Ottolia, noto anche come Meeting internazionale Città di Savona, mercoledì prossimo. Sarà la prima uscita pubblica sulla distanza regina dell’atletica a 9 mesi dal trionfo olimpico di Tokyo 2020 (per i pochi smemorati: medaglia d’oro e nuovo record europeo, poi il bis anche nella staffetta 4x100). L’annuncio è arrivato ieri mattina nella conferenza stampa di presentazione del meeting che nel 2021 fu luogo del primo record italiano di Jacobs sui 100 metri: 9”95, strappando il primato detenuto fino a quel momento da Filippo Tortu. Lo sprinter gardesano tornerà dunque subito in pista dopo lo stop forzato di Nairobi, costretto al forfait a poche ore dal Kip Keino Classic a causa (ha detto lui stesso) da un «banale virus intestinale», che gli ha però provocato febbre e gastroenterite, con tanto di accertamenti al pronto soccorso. È in Kenya che Jacobs avrebbe dovuto correre i suoi primi 100 metri, con l’obiettivo di sfrecciare sui 200 proprio a Savona (come annunciato anche a Bresciaoggi nel corso della sua breve trasferta a Manerba): questo per testare lo sprint anche su una distanza più lunga e soprattutto per il migliorare il suo personale, fermo da anni a 20”61. Non è andata così, ma a questo punto poco importa: tutti gli occhi di tifosi e appassionati mercoledì saranno puntati sulla pista savonese. La competizione sarà trasmessa in diretta su RaiSport a partire dalle 17.25: la gara dei 100 metri al campo di atletica della Fontanassa vedrà ai blocchi di partenza, oltre a Jacobs, altri due staffettisti della favolosa 4x100 di Tokyo 2020. Parliamo di Fausto Desalu e Lorenzo Patta, entrambi con la divisa delle Fiamme Gialle: in gara confermata la presenza anche dell’ex primatista europeo Jimmy Vicaut (che Jacobs ha già incontrato e battuto quest’anno nelle gare indoor) e altri azzurri da tenere d’occhio come Matteo Melluzzo, Chituru Ali e Wanderson Polanco. Sulla stessa distanza, ci sarà da divertirsi anche al femminile: l’undicesima edizione del meeting ospiterà Zaynab Dosso, reduce da uno straordinario inverno indoor che l’ha portata al record italiano dei 60 metri (7”14), e Vittoria Fontana, già campionessa europea Under 20. Tra le favorite della vigilia anche la britannica Daryll Neita, medaglia di bronzo nella 4x100 alle Olimpiadi dello scorso anno disputate in Giappone. Una parata di stella per un ritorno da star: Jacobs proverà ad alzare subito la voce dopo avere iniziato la stagione da grande e dopo il passaggio a vuote di Nairobi. L’obiettivo è confermarsi.•. © RIPRODUZIONE RISERVATA