Nadia Fanchini scia
nella bufera: solo un 27°
posto a Semmering

Nadia Fanchini durante la bufera
Nadia Fanchini durante la bufera
Nadia Fanchini durante la bufera
Nadia Fanchini durante la bufera

Semmering incorona per il secondo giorno di fila la statunitense Mikaela Shriffin, sempre più padrona della Coppa del Mondo. Nadia Fanchini conclude malinconicamente al 27° posto lo slalom gigante di Semmering in Austria, quinta prova stagionale della specialità.

Come spesso in questo scorcio di stagione, Nikky deve fronteggiare non soltanto le numerose e valorose avversarie, ma anche le condizioni meteo davvero proibitive. Partita con il numero 18, scende sotto una fitta nevicata: scarsissima la visibilità. In queste condizioni pensa soprattutto a tagliare il traguardo senza uscire, come accaduto il giorno prima.

Proprio la caduta di martedì sulla neve ghiacciata deve avere lasciato i segni sulle sue martoriate ginocchia. Fatto sta che non riesce a esprimersi a buoni livelli come 24 ore prima ella parte alta del tracciato prima di incorrere nell’errore che le è costata la squalifica.

Anche nella seconda discesa Nadia Fanchini bada solo a portare in salvo la pelle in mezzo a una autentica bufera di neve. Il direttore della Coppa del Mondo, nonché ex atleta Atle Skaardal, ne combina di cotte e di crude. Prima fa scendere le atlete con condizioni proibitive. Interrompe la gara e poi fa scendre l’azzurra Marta Bassino mentre gli addetti stanno soccorrendo la francese Taina Barioz, caduta un minuto prima. Dopo fa rasportare al traguardo l’atleta infortunata sulle spalle dal suo allenatore. Non fa intervenire la toboga per far chiudere la gara, ma non pensa evidentemente all’incolumità delle atlete.

Da salvare in una giornataccia i preziosismi della fuoriclasse americana Shiffrin, alla vittoria numro 24 in Coppa dove comanda la graduatoria con 115 punti sulla svizzera-bresciana Lara Gut, ieri solo sesta. A completare il podio la francese Tessa Worley e la tedesca Viktoria Rebensburg.

Manuela Moelgg e Federica Brignone sono le più brave delle azzurre: ottava e nona. Cade per la seconda giornata di fila Sofia Goggia. Prossimo appuntamento in gigante il 7 gennaio a Maribor, mentre oggi a Semmering si svolgerà uno speciale.

Angiolino Massolini

Suggerimenti