basket

Orgoglio Germani: l’«mvp» del campionato è Della Valle

di Alberto Banzola
L’esterno eletto miglior giocatore della Serie A da tifosi, general manager e allenatori. «Felicissimo: ringrazio società e compagni. Ora speriamo di battere Sassari ai play-off». È il secondo giocatore del Brescia: 5 anni fa il riconoscimento era andato a Landry
Amedeo Della Valle, 29 anni: l’esterno della Germani è stato nominato mvp della Serie A. E lunedì sera inizierà la grande avventura ai play-off contro Sassari
Amedeo Della Valle, 29 anni: l’esterno della Germani è stato nominato mvp della Serie A. E lunedì sera inizierà la grande avventura ai play-off contro Sassari
Amedeo Della Valle, 29 anni: l’esterno della Germani è stato nominato mvp della Serie A. E lunedì sera inizierà la grande avventura ai play-off contro Sassari
Amedeo Della Valle, 29 anni: l’esterno della Germani è stato nominato mvp della Serie A. E lunedì sera inizierà la grande avventura ai play-off contro Sassari

Amedeo Della Valle è il miglior giocatore della stagione 2021/22 di serie A: a certificarlo sono stati i tifosi di tutta Italia che assieme ai general manager ed agli allenatori hanno espresso il proprio voto in favore del giocatore della Germani. Un riconoscimento meritato per colui che ha esaltato con le sue giocate non solo il massimo torneo italiano di pallacanestro, ma che ha permesso a Brescia di spiccare il salto verso il 3° posto finale in classifica, dopo un inizio a fari spenti. Una stagione fantastica quella del «marchesino» piemontese, andato a referto 28 volte (assente per problemi fisici a Brindisi e tenuto a riposo domenica scorsa a Bologna) con la maglia biancazzurra, riuscendo in 27 occasioni ad andare in doppia cifra - unico giocatore dell’intera serie A a riuscirci - con valutazioni altissime: 21 la sua media, primo in questa voce davanti a Tyrique Jones di Pesaro con 20,5.

Premiato più volte nel corso della stagione sia come miglior giocatore del turno che in qualità di miglior italiano, Della Valle ha espresso ieri sera nel corso della trasmissione «Basket Zone» in onda su Dmax tutta la sua felicità: «Sono molto contento di questo riconoscimento - il commento dell’esterno della Germani-. È un premio che dedico alla mia società, al mio allenatore e ai miei compagni: senza di loro una stagione di questo tipo non sarebbe mai riuscita». Con Della Valle a trainare il resto della comitiva, il vero valore aggiunto della formazione di Alessandro Magro: «Quello che ho fatto rappresenta un pezzo del successo di Brescia, ma tutte le componenti del gruppo squadra e della società sono state fondamentali nella riuscita della nostra stagoone».

Se alla vigilia del campionato si sperava in una buona stagione, all’ultima sirena si può dire che il campionato della Germani Brescia sia stato eccellente e che le aspettative siano state oltrepassate: e non solo perché l’obiettivo dichiarato era stato cautelativo, ma perché pensare che dietro alle predestinate Virtus Bologna e Olimpia Milano ci potesse essere Brescia, era francamente difficile da pronosticare. E dunque il premio per l’italiano che capace di fare la differenza in campo sempre e comunque è ampiamente meritato: «Ci tengo a ringraziare tutti gli addetti ai lavori che mi hanno votato, oltre ovviamente ai tifosi di Lba. E un grande riconoscimento per me: non pensavo di riuscire a vincerlo a inizio stagione, però le cose sono andate benissimo».

Lo testimoniano le 21 vittorie in campionato, i 14 successi consecutivi, di cui Della Valle è stato artefice: a 5 anni dall’incoronazione di Marcus Landry, è ancora un giocatore della Germani il migliore di tutti. Un premio figlio anche di chi ha scelto di investire sul ritorno in Italia di Della Valle: un premio che i tifosi biancoazzurri si augurano possa essere di buon auspicio per i playoff. «Sassari è un’avversaria molto difficile – conclude Della Valle -. Speriamo di batterla».