Per Internò e Bertoldi scatta il countdown per la «Dakar 2023»

Il gavardese Alberto Bertoldi insieme a Pietro Cinotto: tandem riconfermatoIl centauro Tiziano Internò
Il gavardese Alberto Bertoldi insieme a Pietro Cinotto: tandem riconfermatoIl centauro Tiziano Internò
Il gavardese Alberto Bertoldi insieme a Pietro Cinotto: tandem riconfermatoIl centauro Tiziano Internò
Il gavardese Alberto Bertoldi insieme a Pietro Cinotto: tandem riconfermatoIl centauro Tiziano Internò

73 e 420. Non sono cifre casuali, ma la numerazione di gara alla Dakar 2023 di Tiziano Internò e Alberto Bertoldi. I due bresciani saranno tra gli attesi protagonisti al rally raid più famoso del mondo. L'assegnazione dei numeri rappresenta uno dei momenti più emozionanti dell'intera avventura. Ancor prima di partire, di sentir rombare il motore, di domare le dune del deserto, Internò e Bertoldi hanno vissuto il loro primo grande momento della prossima Dakar. «Scoprire il numero di gara della Dakar è uno di quei momenti che più riesce ad emozionarmi nelle fasi della preparazione» il pensiero di Tiziano Internò. «Inizia per noi una nuova avventura» gli ha fatto eco Alberto Bertoldi, fresco di rientro dall'esperienza positiva all'Africa Eco Race. La partenza è dietro l'angolo. L'avvicinamento alla fatidica data del 31 dicembre porta inevitabilmente con sé grandi emozioni, pressioni e inevitabili pensieri verso una delle gare più attese del panorama mondiale. Tutto pronto, o quasi, per un appuntamento sentito e programmato per un anno intero. «Leggere quel numero rende più vicino, più tangibile, più vero il tuo sogno - ha articolato il suo pensiero Internò, pronto a ritagliarsi un ruolo da protagonista -. Leggere il tuo nome ti fa sentire parte di una carovana di Avventurieri pronti a partire per esplorare nuovi orizzonti in sella ad una moto che va a manetta nel deserto». Per la quarta volta consecutiva la Dakar si svolgerà in Arabia Saudita. Il via ufficiale della corsa verrà dato l’ultimo giorno dell’anno, sabato 31 dicembre 2022 da Sea Camp. L’arrivo è previsto invece a Damman domenica 15 gennaio 2023 al termine di 14 prove speciali e un prologo che conteranno complessivamente circa 5000 chilometri di prove cronometrate. Tra le tante novità proposte dall'organizzazione ci sarà la classica tappa Marathon, durante la quale i piloti non potranno contare sul parco assistenza. Quest'anno avrà la durata di ben tre giorni, ovvero quelli in cui le speciali si svolgeranno nel celebre «Empty Quarter». Tiziano Internò prenderà parte alla Dakar 2023 nella classe Malle Moto. Si tratta di una categoria speciale, la più avventuriera dell'intero lotto. I piloti devono infatti provvedere in autonomia alla riparazione e assistenza della propria moto, non potendosi avvalere, per regolamento, di meccanici. Internò gareggerà in sella ad una due ruote Fantic Xef 450 Rally. Il driver bresciano è già carico: «Vedere quella tabella rossa ti ricorda che avrai solo la tua moto, una cassa di ricambi e le tue forze per completare le 14 tappe della gara più dura ed affascinante del pianeta». Alberto Bertoldi proseguirà il suo apprendistato come navigatore. Il centauro di Gavardo sarà al fianco, come già avvenuto durante la scorsa edizione, di Pietro Cinotto (35enne figlio d’arte; il padre Michele è stato pilota ufficiale Audi negli anni Ottanta) nel ruolo di navigatore sulla Polaris Pro R ssv 2000 cc 4 cilindri in T4. Il conto alla rovescia verso la nuova avventura è già iniziato. Non resta che iniziare a preparare la valigia in vista dell’attesa partenza. •. F.P. © RIPRODUZIONE RISERVATA