Progressione Elena Fanchini:
cresce ed è la seconda azzurra

Elena Fanchini impegnata nelle prova della discesa libera
Elena Fanchini impegnata nelle prova della discesa libera
Elena Fanchini impegnata nelle prova della discesa libera
Elena Fanchini impegnata nelle prova della discesa libera

Un balzo in avanti per pianificare al meglio la discesa libera iridata di domenica sulla pista Engiadina di Saint Moritz in Svizzera: Elena Fanchini ha concluso diciottesima la seconda prova cronometrata che ha visto ancora una volta svettare la slovena Ilka Stuech su Fabienne Suter e Christine Scheyer. Quarta Lindsey Vonn, settima Sofia Goggia, ottava Lara Gut.

Il secondo dei tre test cronometrati originariamente programmati ha subito una modifica: per ovviare alla nebbia scesa verso metà pista la giuria ha deciso di togliere il salto in corrispondenza dell’intersezione con il tracciato del supergigante e postiticipare la partenza di un paio d’ore. Pertanto la prova non è sicuramente molto probante come tiene a rimarcare la nostra campionessa di Montecampione: «La giuria ha fatto bene a togliere il salto perché alle 9,30 c’era nebbia fitta nella parte centrale del tracciato. Fortunatamente si è un po’ diradata permettendoci di affrontare la prova un pochino più corta ma comunque valida. Rispetto al giorno prima ho cercato di fare linee diverse e mi sembra proprio di aver scelto bene. Devo ancora correggere qualcosa ma lo farò nella prova di sabato. Intanto archivio questa giornata abbastanza soddisfatta anche se in gara voglio essere protagonista: al Mondiale non si parte mai per accontentarsi»: E ha ragione Elena, seconda ieri del contingente azzurro, perché nelle gare titolate quello che conta è solo il podio.

Nella prova di ieri il meglio l’ha realizzato da metà pista in poi. Ventitreesima con 51/100 di distacco al primo intertempo dove ha fatto segnare solamente la ventiquattresima velocità (96,700 Km/h), è stata poi ventottesima e ventisettesima retrocedendo di tre posizioni. Nel penultimo tratto ha siglato l’ottavo tempo assoluto mentre nell’ultimo è stata ventesima con il risultato di concludere diciottesima con 2.11 di ritardo. Buona anche la seconda velocità: 121,400, undicesima assoluta. Rispetto alla prima prova ha fatto un bel balzo in avanti. Il resto lo dovrà fare domani ma soprattutto domenica.A.MASS.