«Questo è il titolo più bello di sempre Adesso il SuperG»

L’esultanza di Nadia Fanchini: oggi sarà in gara nel supergigante
L’esultanza di Nadia Fanchini: oggi sarà in gara nel supergigante

Quando squilla il cellulare appare il suo nome: Nikky. Pochi minuti dopo la sua 12ª vittoria tricolore vuole avere la certezza sul numero dei suoi successi. Nadia Fanchini, come mai? Ai giornalisti ho detto che ho vinto 8 o 9 titoli. A caldo non ho fatto bene i conti. Adesso cercherò di rimediare, ma nel parterre ero talmente felice che non sono riuscita a ricordare tutte le vittorie. Che effetto le ha fatto vedere sul display il suo nome ancora una volta in vetta? Una grandissima soddisfazione. Il campionato italiano è una gara cui tengo moltissimo e sinceramente speravo proprio di riuscire a tornare in alto in discesa. Dopo la prova cronometrata ho capito che avrei potuto fare molto meglio e in gara è andato tutto liscio come l’olio. È il tricolore più bello questo di Falcade San Pellegrino? Sicuramente sì. Non perché è l’ultimo, ma perché arriva alla conclusione di una stagione che giudico molto positiva. Non sono salita sul podio in Coppa del mondo e al Mondiale ma credo di essermi difesa bene. Questo successo mi ripaga di tante amarezze e soprattutto mi dà la spinta per fare ancora meglio. Oggi il superG? Vincere entrambe le gare veloci sarebbe incredibile. Sarà difficile, ma non è impossibile. In 15 anni ha ottenuto 12 scudetti tricolori. Quali ricorda con maggior piacere? Sicuramente quelli nel 2004 a Caspoggio Chiesa di Val Malenco: sono stati i primi. Ma sono stati tutti molto belli. Al tricolore tengo moltissimo. Ora figura al 4° posto nelle pluri-vincitrici di sempre, a due dal 3° posto. Pensa di poter salire sul podio? Vediamo come va in superG. Poi penseremo al futuro. Una dedica speciale? A papà che era qui ad applaudirmi, a Elena e mamma purtroppo infortunate, a Sabrina e al mio adorato Devid.