Verolanuova-Chiari: è già un derby verità

Federico Rossi (Lic Verolanuova): domani il derby casalingo con ChiariGabriele Poli (Monteclarense): caccia al primo sorriso dopo il ko all’esordio
Federico Rossi (Lic Verolanuova): domani il derby casalingo con ChiariGabriele Poli (Monteclarense): caccia al primo sorriso dopo il ko all’esordio
Federico Rossi (Lic Verolanuova): domani il derby casalingo con ChiariGabriele Poli (Monteclarense): caccia al primo sorriso dopo il ko all’esordio
Federico Rossi (Lic Verolanuova): domani il derby casalingo con ChiariGabriele Poli (Monteclarense): caccia al primo sorriso dopo il ko all’esordio

Verolanuova-Chiari, chi resta imbattuta? Le uniche due bresciane che hanno vinto all’esordio in C Silver sono pronte a sfidarsi. Gialloblù e biancorossi saranno di fronte nel derby che andrà in scena domani alle 18.30, in una sfida dal pronostico aperto. Per il Chiari sarà il secondo derby di fila dopo quello vinto in rimonta con Manerbio. «Sia noi che loro giocheremo per vincere - dichiara il coach clarense, Federico Cullurà -. Se riusciremo a tenere un buon ritmo e la giusta intensità, avremo qualche vantaggio nell’arco dei quaranta minuti. Chiaramente non sarà facile, sarà un’altra tappa di crescita, ma con umiltà e determinazione andiamo a Verola per vincere». Per Verolanuova sarà l’esordio in casa dopo la vittoria con la Blu Orobica, arrivata al termine di una solida prestazione difensiva (solo 48 punti concessi). «Nonostante i 18 punti subiti nel primo quarto, li abbiamo tenuti sotto i 50 - sottolinea Mirko Baltieri, tecnico di Verola -. L’approccio non è stato buono, ma abbiamo dimostrato carattere e ci teniamo stretti i 2 punti, così come la prestazione difensiva. Chiaramente contro Chiari dovremo alzare l’asticella. Affronteremo una finta neopromossa, una squadra profonda, con tanti giocatori di talento. Ma sarà il primo derby, in casa, e ci teniamo a vincere». Oltre al derby di Verola molto interessante sarà anche la sfida di Gussago tra Yes Basketball e Soresina. Un big match in piena regola, tra due grandi del campionato. «In questo momento siamo ancora un cantiere aperto - precisa coach Diego Sguaizer -. Quando riusciremo a trovare i giusti equilibri potremo recitare un ruolo importante. Detto questo, vogliamo riscattarci dopo la sconfitta di un solo punto a Casalmaggiore. Con Soresina ci aspetta una partita complicata, ma siamo pronti alla battaglia». Soresina che proprio lo scorso weekend ha imposto il ko alla Pallacanestro Monteclarense, chiamata domani sera all’esordio casalingo con l’Excelsior Bergamo. La squadra orobica è stata superata largamente (54-78) da Curtatone nella prima giornata ed è sicuramente una formazione alla portata di De Guzman e compagni. Fin qui il ricco menù di domani, ma già stasera scenderà in campo Manerbio contro la bestia nera Somaglia. «Lo scorso anno ci hanno battuti due volte, di cui una anche con uno scarto importante - ricorda Maxi Moreno, allenatore dei biancoverdi -. Vogliamo provare a ottenere la prima vittoria contro di loro. Siamo reduci dalla sconfitta contro Chiari, dopo una partita giocata bene per 32/33 minuti. Ma nel basket non basta, devi giocarne 40 a un certo livello».•. C.Can. © RIPRODUZIONE RISERVATA