domenica, 21 aprile 2019
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

03.01.2013

Il sovrappasso di via Rose
a fine mese finalmente apre

Il sovrappasso di via Rose, la cui apertura è programmata per la fine del mese FOTOLIVE
Il sovrappasso di via Rose, la cui apertura è programmata per la fine del mese FOTOLIVE

Brescia. Questione di settimane. A fine mese si apre. Sono quelli i giorni in cui dovrebbe aprire infatti il sovrappasso di via Rose. Non ci sono ancora annunci ufficiali, ma i tempi dei lavori per la realizzazione dell’opera destinata a cambiare la viabilità occidentale della città sembrano segnati. Un’infrastruttura che alleggerirà del traffico l’intasatissima via Milano, che renderà improvvisamente la periferia occidentale della città più vicina al centro. Un’opera attesa non solo da chi attraversa via Milano, ma anche via Orzinuovi. Alla conclusione dei lavori mancano le barriere fonoassorbenti e la segnaletica orizzontale. IL CANTIERE è stato al centro di un sequestro disposto dalla magistratura. Il sequestro risale al maggio scorso, il dissequestro al mese di ottobre. Nello stesso mese è stata depositata la periziaconle risposte ai relativi quesiti. A quello sulla qualità del materiale del terreno di «scortico», rispetto alla normativa ambientale, era stato rispostoche: «Alla luce delle risultanze analitiche si ritiene che esclusivamentea livello qualitativo sia stata rispettata la normativa in essere». E al quesito: «Se i terreni per la realizzazione dello svincolosianodaconsiderarsicontaminati» la risposta è stata: «dall’esame dei valori riscontrati dei certificati analitici è emerso che tutti i parametri di tutti i campioni rientrano nei limiti». Soddisfazione venne espressa in quei giorni negli ambientipolitici bresciani, sia perchè si poteva considerare a quel punto l’opera in dirittura d’arrivo, siaperchènonvennero rilevate forme d’inquinamento. L’INCHIESTA è stata aperta dalla Procura di Brescia e titolare è ilpmSilvia Bonardi. Sono coinvolte le società Basileus, Atige un dipendente comunale. I tempi per l’apertura del sovrappasso, originariamente erano stati calcolati per l’estate scorsa.L’incidente probatorio, con i conseguenti accertamenti, e la perizia hanno reso necessario un periodo piùlungo. Anche perchè l’incidente probatorio si è svolto a cavallo dell’estate e si è trattato di fare i conti con la pausa. L’innesto, quindi, consente a chi proviene dalla tangenziale d’imboccare via Rose e a chi proviene da via Rose d’imboccare la tangenziale. Quest’ultimapotrà essere imboccata sia in direzione nord che in direzione sud. «Purtroppo - commenta Mario Labolani, assessorecomunaleai lavoripubblici - si avrà un’apertura che avrà luogo molto al di là dei tempi originariamente fissati. Ci sono state le vicissitudini giudiziarie da cui è emerso che non era presente alcuna problematica ambientale. L’importante è che si apra al piu presto un’ opera fondamentale per la città. Ci sono stati cittadini che hanno chiamato in Comune, per avere notizie dell’apertura. Questo proprio perchè sentono l’importanza dell’ infrastruttura che cambierà la viabilità e sicuramente darà una boccata d’ossigeno, in tutti i sensi, a via Milano. Quindi un’ opera importante anche dal punto di vista ambientale perchè significa che verrà alleggerita anche dello dello smog, un’ arteria che da sempre deve fare i conti con questo problema. E non dimentichiamo via Orzinuovi. Il traffico, in sostanza si dividerà. Un passaggio importante, purtroppo si è perso tanto tempo». PUÒ QUINDI iniziare il conto alla rovescia e la certezza è che saranno in parecchi a sperare che queste settimane passino velocemente. Per una questione di qualità della vita che sotto diversi aspetti tocca diverse aree, senza contare coloro che arrivano da fuori città e che così potranno raggiungere il centro più velocemente.
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1