domenica, 21 aprile 2019
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

31.10.2012

Tentata rapina in villa Caccia alla «Classe A»

I carabinieri stanno dando la caccia alla banda di nordafricani
I carabinieri stanno dando la caccia alla banda di nordafricani

Ospitaletto. È arrivata anche nel bresciano la banda della «Classe A» composta da 4 nordafricani a cui sono attribuiti diversi tentativi di furto avvenuti nella bergamasca nei giorni scorsi. La banda avrebbe rubato l'automobile Mercedes color grigio metallizzato il 21 ottobre scorso. Ora, dopo diversi tentativi di furto andati a vuoto le ricerche da parte delle forze dell'ordine si sono intensificate ulteriormente. A OSPITALETTO i malviventi hanno tentato il colpo in una abitazione nel tardo pomeriggio di ieri verso le 19, ma hanno fatto scattare l'allarme e il padrone di casa, che stava lavorando insieme ad un suo socio nella sua falegnameria - situata proprio lì vicino all'abitazione - è intervenuto. L'uomo si è precipitato a casa e li ha affrontati cercando di fermarli. In particolare è riuscito a scagliarsi contro uno di loro che ha reagito colpendolo con un pugno al volto e riuscendo a divincolarsi si è messo in fuga sull'automobile con i suoi complici. Secondo le ricostruzioni degli episodi chiave della vicenda si tratterebbe degli stessi che, lo scorso fine settimana, hanno tentato furti in due abitazioni di Treviolo e Mozzo. Per tutta la serata di ieri i carabinieri hanno dato la caccia alla Classe A nelle province di Brescia e Bergamo. I QUATTRO venerdì scorso avevano cercato di entrare in una casa di Treviolo, ma erano stati visti dal padrone di casa che aveva chiamato i carabinieri. Intercettati da una pattuglia di Curno, erano stati inseguiti per qualche chilometro ma avevano spinto l'acceleratore a tavoletta riuscendo a dileguarsi. Sempre gli stessi nordafricani avrebbero ritentato il colpo sabato sera a Mozzo. Due erano rimasti in auto e altri due si erano arrampicati sulla recinzione, ma il cane da guardia in giardino si era messo ad abbaiare. Il padrone di casa si era affacciato e aveva visto i due risalire velocemente sulla Classe A. Aveva chiamato il 112 che aveva inviato una pattuglia di Curno, ma i ladri erano già lontani. Gli episodi insomma si ripetono e alzano ulteriormente l'allarme sui tentativi di furto dei quattro nordafricani che tuttavia - secondo le ricostruzioni delle forze dell'ordine - non dovrebbero essere armati. Anche ieri infatti la reazione che hanno avuto al sopraggiungere del padrone di casa è stata quella di fuggire senza aiutarsi - fortunatamente - con altri strumenti. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sport