07 dicembre 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Tecnologia

30.10.2015

Dalla sala operatoria ai sarcofagi di Luxor: il laser che salva le opere d'arte

Questo video non può essere visualizzato.
Non si è accettata la cookie policy.

Un laser nato per polverizzare i calcoli renali, ridà nuova vita agli antichi sarcofagi egizi conservati al Museo del Cinquantenario di Bruxelles. Per anni sono rimasti rinchiusi in magazzino, ora la famiglia reale del Belgio si affida ad una tecnologia italiana di ultima generazione per ripulire la superficie rovinata dal tempo e riportare alla luce i colori originali del XI secolo avanti Cristo. Il laser ad alta precisione è stato donato anche al Papa e impiegato per il restauro delle statue dei Giardini del Vaticano, disintegrando muschi, licheni e la patina nera lasciata da inquinamento atmosferico e pioggia, senza l'impiego di reagenti chimici abrasivi (video di Silvia Valenti)

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1