17 ottobre 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Tecnologia

15.04.2015

Siri in Russia: le risposte sono omofobiche

Questo video non può essere visualizzato.
Non si è accettata la cookie policy.

"Siri, il matrimonio gay è una cosa normale?". "Penso che questo sentimento sia da considerare negativo". E poi: "Siri, come posso registrare un matrimonio in Inghilterra?". La risposta: "Stai dicendo delle oscenità". Ecco cosa rispondeva, fino a qualche giorno fa, l'assistente virtuale di Apple agli utenti russi che chiedevano informazioni sulle unioni gay. BBC Russia ha chiesto speigazioni all'azeinda di Cupertino, guidata da un CEO (Tim Cook) che ha dichiarato pubblicamente la propria omosessualità. E la Apple si è prima giustificata parlando di un "bug"- un errore del software - poi ha "corretto" Siri. "E' curioso notare - scrive BBC Russia, che ha ricevuto le stesse risposte date all'autore del video - che Siri in Russia si applica per trovare informazioni sul web persino alle richieste che contengono parolacce". Il "bug" ha scatenato critiche e polemiche, interessando un paese tristemente noto per le sue leggi anti-gay

None
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1