17 luglio 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Tecnologie

03.04.2019

Lo pneumatico
del futuro? Connesso
e «intelligente»

Il prototipo della «ruota-elica» lanciato da Goodyear: una gomma con decine di «ali» che possono trasformarsi in pale e sollevare il veicolo
Il prototipo della «ruota-elica» lanciato da Goodyear: una gomma con decine di «ali» che possono trasformarsi in pale e sollevare il veicolo

Il futuro degli pneumatici è già qui. Il settore delle gomme è in fermento grazie alla forte spinta all’innovazione e alla ricerca, con soluzioni sempre più sofisticate e in alcuni casi avveniristiche. Come quella presentata all’ultimo salone di Ginevra, in anteprima mondiale da Goodyear. Il colosso statunitense ha lanciato «Aero», una sorta di ruota «rotore» utilizzabile per auto volanti. Si tratta di un concept dotato di battistrada, molto stretto, prevede sul fianco della struttura decine di ali che all’occorrenza possono trasformarsi in pale, con funzioni simili a quelle svolte dai rotori degli elicotteri, per permettere il sollevamento del veicolo e farlo decollare, volare e riatterrare a destinazione. Come funziona? L’auto è in marcia lungo una strada trafficata. Per evitare l’ingorgo il conducente aziona l’opzione volo, una delle ruote collegate a sospensioni a braccio telescopico si piega, si solleva e inizia a ruotare orizzontalmente al piano stradale. Crea così uno spostamento d’aria che inizia a sollevare il veicolo che poi alza le altre ruote e sfreccia nell’aria. Fantascienza? Forse per ora sì, ma intanto le prime auto volanti sono già in fase di sperimentazione avanzata. Meno sensazionali e futuristiche ma comunque super sofisticate, tecnologiche e soprattutto pronte per il mercato le novità di Michelin, a partire dal Track Connect, il primo pneumatico «connesso» commercializzato per migliorare la guida in pista. Il sistema ideato da Michelin dà al pilota informazioni in tempo reale sulla pressione e la temperatura di ognuno degli pneumatici del veicolo. L’apposita applicazione per lo smartphone fa da interfaccia per il guidatore e lo guida nell’operazione di regolazione della pressione degli pneumatici. Attraverso il dispositivo, il pilota capisce anche se i suoi pneumatici lavorano nei limiti ottimali per le condizioni di guida secondo il settaggio scelto (pista asciutta, umida, bagnata) ed è possibile vedere come si comporta il veicolo, se per esempio tende al sovrasterzo o sottosterzo. Sulla stessa lunghezza d’onda le novità di Pirelli, che grazie all’«intelligenza» delle propria Cyber Technologies ha lanciato P Zero Track Adrenaline, in grado di monitorare in tempo reale la pressione e temperatura degli pneumatici per un’esperienza di guida ancora più al top. Il sistema Track Adrenaline è composto da una piccola centralina elettronica facilmente installabile all’interno del veicolo, dalla App per smartphone P Zero Track Adrenaline e dagli pneumatici P Zero Trofeo R con i sensori installati nella parte interna della gomma. La centralina elettronica - che si collega tramite wi-fi allo smartphone attraverso la App P Zero Track Adrenaline - offre informazioni telemetriche e analisi in tempo reale della sessione in pista. Tutte soluzioni che potrebbero aprire la porta a pneumatici «intelligenti» anche su larga scala. (em.zan)

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1