21 settembre 2019

Speciali

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

1 Maglia per la vita

24.11.2015

Homerus: per scivolare
sull'acqua bastano
gli occhi dell'anima

Homerus: per scivolare sull'acqua bastano gli occhi dell'anima
Homerus: per scivolare sull'acqua bastano gli occhi dell'anima

La vela come strumento di riabilitazione e libertà. Grazie a «Homerus» anche persone con disabilità visiva totale o parziale possono scivolare sulle onde ed esprimere pienamente le proprie potenzialità, acquistare autonomia pratica e decisionale e, di conseguenza, una maggiore consapevolezza di sé e delle proprie capacità anche nella vita quotidiana.

La vela, in questo modo, si trasforma in un potente mezzo per superare le barriere della disabilità e facilitare l’integrazione dei ciechi nella società. Homerus vanta una grande esperienza in questo senso: organizza corsi di vela di primo livello (approccio alla vela) e di secondo livello (competizioni match-race) indirizzati a non vedenti di ogni età, italiani e stranieri.

A dimostrazione del valore di questa bella attività si è espresso come testimonial anche Pekka Rantanen, velista finlandese non vedente, che ha partecipato al corso avanzato di match-race Homerus di vela autonoma per non vedenti che si è tenuto a Bogliaco dal 25 al 28 settembre.

« Il nostro gruppo finlandese, composto da quattro velisti e due istruttori, ha passato quattro bellissimi giorni allenandosi nella pratica della vela autonoma per non vedenti - racconta lo sportivo -. La stagione ideale qui in Finlandia è abbastanza corta, praticamente di soli tre mesi, e i velisti non vedenti sono pochi, quindi durante gli ultimi anni ci siamo allenati insieme agli altri velisti disabili nell'arcipelago di Helsinki. Raramente abbiamo usato le boe acustiche di Homerus, e ancora più raramente ci siamo allenati su un percorso completo».

La prima esperienza di Match Racing con sistema Homerus fatta da Rantanen sono stati i Mondiali IFDS nel 2010, sempre a Bogliaco. «È stata una sensazione impressionante potere navigare in totale autonomia - ricorda - ed è proprio questa sensazione che ho voluto trasmettere agli altri velisti non vedenti, cercando di far capire agli istruttori quanto è motivante per noi questa incredibile disciplina».

I quattro giorni del corso di match-race Homerus sono stati pieni di attività. Nelle ore del mattino ci sono state lezioni di teoria e tattica, nel pomeriggio navigazione sul campo match-race.

Grazie a questa tecnica, in barca si può udire una enorme quantità di informazioni sonore simultanee, con istruzioni in inglese, italiano e in finlandese. «Dopo il primo giorno, i miei compagni di avventura erano abbastanza confusi e affaticati - ricorda ancora il velista -. Ma è stato importante avere la possibilità di continuare ancora per i tre giorni successivi, ripetendo le manovre e imparando sempre nuove cose».

Nessuno deve rinunciare o demordere: come in tutti gli sport, solo con la continua ripetizione intensiva si impara, in questo caso a distinguere i suoni utili o non utili alle diverse situazioni.

Il periodo invernale servirà per riposare e ripartire ancor meglio con i primi caldi. Le barche vengono piano piano tolte all’acqua prima che il freddo diventi pungente e il sottile strato di liquido che si posa sopra cominci a gelare. Non resta che attendere la bella stagione.

RED-BS5
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1
Articoli
1 Maglia per la Vita: una
storia costruita grazie
al cuore dei bresciani
Musica, acrobazie e colori in
piazza Loggia
Un doppio sogno
tra sport e solidarietà
Al Leone tra
cantanti, sportivi
e «concorsi»
Undici lotti
per sognare
un grande colpo
Ore 12: via alla
maratona tv
della solidarietà
La carica bresciana di
Regis accenderà il
cuore della solidarietà
Active è senza
confini: un anno
di grandi successi
Glicogenosi e distrofia:
doppio progetto
bresciano
Pavoletti «regala»
una maglia che
vale tre punti
Agliardi, Jadid,
Paghera e Zambelli:
poker di ex
Brescia solidale
abbraccia
1 Maglia per la Vita
1 Maglia per la Vita,
sfida del cuore
bresciano
L’armadio della
solidarietà «apre»
a tutti gli sport
Nel 2014 tre realtà
sostenute con il cuore:
Uildm, Arrpa e Aiutiamo Nicola Onlus
Il Brescia in campo
con 1 Maglia
per la Vita
Parte la campagna
natalizia della
Fondazione ANT
Giambelli e i «Beatles»
giocano con Brescia
Pedrini, dai Timoria
a Londra passando
per 1 Maglia per la Vita
Homerus: per scivolare
sull'acqua bastano
gli occhi dell'anima
Brescia Mobilità:
viaggiare green
e solidali
Franco Baresi,
l'«azzurro Italia»
all'asta
1 Maglia per la Vita,
evento per tutti
i bresciani
L'armadio sempre
più pieno:
sfiorata quota 60
La Maglia 2015
ha polverizzato
tutti i record
Ore 12: via alla
maratona tv
della solidarietà
Undici lotti
per sognare
un grande colpo
Al Leone tra
cantanti, sportivi
e «concorsi»
Un doppio sogno
tra sport e solidarietà
Musica, acrobazie e colori in
piazza Loggia
1 Maglia per la Vita: una
storia costruita grazie
al cuore dei bresciani
1 Maglia per la Vita
è pronta per il
gran finale
Una telefonata
per poter vincere
un sogno
La 45 di Super Mario:
una «chicca» all’asta
Icaro «gioca» a 360 gradi
tra educazione e attività sportiva
Stefano Zonca «torna»
a Brescia: «Per me
impossibile mancare»
Il Leone «ruggisce»
con 1 Maglia per la Vita
Brescia solidale
abbraccia
1 Maglia per la Vita
Agliardi, Jadid,
Paghera e Zambelli:
poker di ex
Pavoletti «regala»
una maglia che
vale tre punti
Active è senza
confini: un anno
di grandi successi
La carica bresciana di
Regis accenderà il
cuore della solidarietà
Glicogenosi e distrofia:
doppio progetto
bresciano
1 Maglia per la Vita,
evento per tutti
i bresciani
Franco Baresi,
l'«azzurro Italia»
all'asta
L'armadio sempre
più pieno:
sfiorata quota 60
Giambelli e i «Beatles»
giocano con Brescia
Homerus: per scivolare
sull'acqua bastano
gli occhi dell'anima
Parte la campagna
natalizia della
Fondazione ANT
Brescia Mobilità:
viaggiare green
e solidali
Pedrini, dai Timoria
a Londra passando
per 1 Maglia per la Vita
Il Brescia in campo
con 1 Maglia
per la Vita
Nel 2014 tre realtà
sostenute con il cuore:
Uildm, Arrpa e Aiutiamo Nicola Onlus
1 Maglia per la Vita,
sfida del cuore
bresciano
L’armadio della
solidarietà «apre»
a tutti gli sport
«Traffika» tra i fedelissimi:
cover e brani della
storica band