07 dicembre 2019

Speciali

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

1 Maglia per la vita

30.11.2015

La Maglia 2015
ha polverizzato
tutti i record

C’è lo zampino di un anonimo benefattore - che ha devoluto una cifra davvero notevole (oltre seimila euro) per accaparrarsi un oggetto dal valore puramente simbolico - se già alle sei della sera le promesse d’offerta avevano superato gli undicimila euro (ben 20.210 euro l’ammontare del «bottino finale»). Allo scoccare della mezzanotte mancava ancora moltissimo: ciò nonostante il record stabilito nel 2014 era già stato superato. Basterebbe questo dato per restituire il successo senza precedenti della quinta edizione di «1 Maglia per la Vita», la diretta televisiva iniziata ieri a mezzogiorno e conclusasi dodici ore più tardi.

LA MARATONA della solidarietà, frutto dello spirito di collaborazione tra Bresciaoggi e Brescia.Tv, ha rappresentato molto più di quanto possa esprimere il semplice «dato contabile», certo indispensabile per certificare la riuscita di un evento che ha come obiettivo la raccolta di risorse da destinare a chi soffre. L’evento, nato nel 2011, ha soprattutto confermato ancora una volta il proprio legame con i bresciani, un matrimonio che non conosce crisi e che, anzi, il tempo si incarica sempre più di rinsaldare. In una domenica che è stata percepita come la prima carica di atmosfere natalizie, molti tra coloro che hanno affollato le strade del centro storico del capoluogo si sono fermati incuriositi a osservare lo studio televisivo allestito sotto il portico della Loggia, dove in veste di padroni di casa si sono destreggiati Ciro Corradini, deus ex machina della manifestazione, Marco Bencivenga, caporedattore di Bresciaoggi, e gli instancabili Fabio Pettenò, Attilio Tantini, Matteo Taietti e Jacopo Bianchi. Contemporaneamente a Lonato del Garda durante l’intero pomeriggio migliaia di persone hanno varcato le soglie del centro commerciale «Il Leone» e si sono imbattuti nel set che ha visto Giampaolo Laffranchi, Luana Vollero ed Enrico Zani intrattenere con grande mestiere i loro numerosissimi ospiti.

Gli obiettivi dichiarati della quinta edizione di «1 Maglia per la Vita» sono stati centrati, forse oltre ogni ottimistica previsione. Grande la soddisfazione palpabile tra tutti coloro che si sono cimentati nella faticosa fase di preparazione della manifestazione e nella lunghissima diretta. A cominciare dalla gioia di Carlo Fiori, presidente della onlus bresciana che di fatto fa capo all’iniziativa benefica, associazione che quest’anno ha scommesso sull’acquisto di un’automobile attrezzata da destinare al trasporto di sportivi disabili e sul sostegno, grazie a una parte del denaro ricavato dalla messa in asta dei cimeli «battuti» ieri, alla partecipazione di alcuni atleti bresciani sordoparlanti al campionato italiano di atletica leggera loro riservato.

Iniziato a mezzogiorno in punto, il tour de force ha visto come protagonisti indiscussi gli undici lotti battuti, dieci prettamente calcistici e uno dedicato ai motori, i primi composti in grandissima parte da magliette da gioco, le più ambite da chi ha telefonato per formulare un’offerta. Un campionario di memorabilia che ha suscitato l’interesse di una schiera di collezionisti, tanti non bresciani, e che ha fatto loro gola soprattutto per ciò che ha riguardato indumenti vintage risalenti agli anni ’80 e ’90, chicche ormai introvabili, alcune di esse messe a disposizione da Dario Bonetti, generoso nel privarsi di pezzi della sua notevolissima raccolta.

NON SOLO in chiave nostalgica l’assalto portato dai «maniaci» del pezzo raro, blanditi dal «banditore» Ciro Corradini, abilissimo nel solleticare le loro voglie esaltando l’unicità di alcune meraviglie. Gettonatissimo, come era d’altro canto prevedibile, il lotto comprendente l’intera muta indossata dal Brescia Calcio nella vittoriosa sfida disputata sabato al Rigamonti contro la capolista Cagliari. Nell’occasione le rondinelle hanno vestito divise che presentavano una «toppa» recante la scritta «1 Maglia per la Vita», novità dalle virtù benefiche dato il rotondo risultato conseguito.

Quasi impossibile stilare lo sterminato elenco di sportivi, cantanti e gente dello spettacolo che hanno voluto con la loro presenza portare il proprio contributo alla riuscita della manifestazione. Citarne qualcuno e tralasciarne altri sarebbe ingiusto, in quanto tutti, senza distinzione alcuna, artefici di una prova di autentica generosità.

Mauro Zappa
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1
Articoli
1 Maglia per la Vita: una
storia costruita grazie
al cuore dei bresciani
Musica, acrobazie e colori in
piazza Loggia
Un doppio sogno
tra sport e solidarietà
Al Leone tra
cantanti, sportivi
e «concorsi»
Undici lotti
per sognare
un grande colpo
Ore 12: via alla
maratona tv
della solidarietà
La carica bresciana di
Regis accenderà il
cuore della solidarietà
Active è senza
confini: un anno
di grandi successi
Glicogenosi e distrofia:
doppio progetto
bresciano
Pavoletti «regala»
una maglia che
vale tre punti
Agliardi, Jadid,
Paghera e Zambelli:
poker di ex
Brescia solidale
abbraccia
1 Maglia per la Vita
1 Maglia per la Vita,
sfida del cuore
bresciano
L’armadio della
solidarietà «apre»
a tutti gli sport
Nel 2014 tre realtà
sostenute con il cuore:
Uildm, Arrpa e Aiutiamo Nicola Onlus
Il Brescia in campo
con 1 Maglia
per la Vita
Parte la campagna
natalizia della
Fondazione ANT
Giambelli e i «Beatles»
giocano con Brescia
Pedrini, dai Timoria
a Londra passando
per 1 Maglia per la Vita
Homerus: per scivolare
sull'acqua bastano
gli occhi dell'anima
Brescia Mobilità:
viaggiare green
e solidali
Franco Baresi,
l'«azzurro Italia»
all'asta
1 Maglia per la Vita,
evento per tutti
i bresciani
L'armadio sempre
più pieno:
sfiorata quota 60
La Maglia 2015
ha polverizzato
tutti i record
Ore 12: via alla
maratona tv
della solidarietà
Undici lotti
per sognare
un grande colpo
Al Leone tra
cantanti, sportivi
e «concorsi»
Un doppio sogno
tra sport e solidarietà
Musica, acrobazie e colori in
piazza Loggia
1 Maglia per la Vita: una
storia costruita grazie
al cuore dei bresciani
1 Maglia per la Vita
è pronta per il
gran finale
Una telefonata
per poter vincere
un sogno
La 45 di Super Mario:
una «chicca» all’asta
Icaro «gioca» a 360 gradi
tra educazione e attività sportiva
Stefano Zonca «torna»
a Brescia: «Per me
impossibile mancare»
Il Leone «ruggisce»
con 1 Maglia per la Vita
Brescia solidale
abbraccia
1 Maglia per la Vita
Agliardi, Jadid,
Paghera e Zambelli:
poker di ex
Pavoletti «regala»
una maglia che
vale tre punti
Active è senza
confini: un anno
di grandi successi
La carica bresciana di
Regis accenderà il
cuore della solidarietà
Glicogenosi e distrofia:
doppio progetto
bresciano
1 Maglia per la Vita,
evento per tutti
i bresciani
Franco Baresi,
l'«azzurro Italia»
all'asta
L'armadio sempre
più pieno:
sfiorata quota 60
Giambelli e i «Beatles»
giocano con Brescia
Homerus: per scivolare
sull'acqua bastano
gli occhi dell'anima
Parte la campagna
natalizia della
Fondazione ANT
Brescia Mobilità:
viaggiare green
e solidali
Pedrini, dai Timoria
a Londra passando
per 1 Maglia per la Vita
Il Brescia in campo
con 1 Maglia
per la Vita
Nel 2014 tre realtà
sostenute con il cuore:
Uildm, Arrpa e Aiutiamo Nicola Onlus
1 Maglia per la Vita,
sfida del cuore
bresciano
L’armadio della
solidarietà «apre»
a tutti gli sport
«Traffika» tra i fedelissimi:
cover e brani della
storica band