11 luglio 2020

Cultura

Chiudi

06.06.2020

Ambra, tutte le emozioni di un inno alla nostalgia

Ambra Angiolini: l’attrice romana di nascita e bresciana d’adozione interpreta il video che rappresenta per immagini «Mi manca»Bugo: il suo ultimo album, il nono, s’intitola «Cristian Bugatti»
Ambra Angiolini: l’attrice romana di nascita e bresciana d’adozione interpreta il video che rappresenta per immagini «Mi manca»Bugo: il suo ultimo album, il nono, s’intitola «Cristian Bugatti»

Il bianco e il nero. I sorrisi e le lacrime. Emozioni forti e sentimenti limpidi, nell’interpretazione che Ambra Angiolini dà della canzone di Bugo con Ermal Meta. «Mi manca»: parole toccanti, musica malinconica e lo sguardo di Ambra protagonista unica del video dall’inizio alla fine. Un monologo che lascia costantemente in primo piano un cuore allo specchio. Senza schermi, dal profondo dell’anima. «QUANDO HO ascoltato questo pezzo - racconta l’attrice sul suo Instagram - ho sentito subito la voglia di tornare a “sporcarmi di prato” senza dimenticare la faccia che ho adesso. Che passino pure gli anni e che si vedano solo fuori… Grazie Bugo per avermi prestato le parole, i pensieri e la musica. E per la voce grazie anche ad Ermal Meta, finalmente penso e canto bene! Grazie ad Eros G per avermi dato la possibilità di andare senza filtri -aggiunge Ambra - e grazie a Marco Montanari per aver fatto tutto il resto». Lanciato in anteprima sulla Rai, il video è adesso in circolo e sta facendo incetta di visualizzazioni: a 20 ore dalla sua messa in rete ieri aveva già superato quota 30 mila su YouTube. Un passo avanti per Bugo, che si è messo alle spalle il clamore della sua partecipazione al Festival di Sanremo con «Sincero» passando dall’umoralità geniale di Morgan alla solida ispirazione di Meta. «È IL MOMENTO di scoppiare di nostalgia - dice l’autore -: ci sono due uomini che cantano e una donna che interpreta. Ringrazio Ermal e ringrazio Ambra. È molto emozionante per me leggere e interpretare i messaggi che i fan hanno lasciato sul sito “mimanca”. E il live della canzone è ancora il più visto tra quelli registrati per il Primo Maggio 2020: questo non fa che rendermi orgoglioso del lavoro che stiamo facendo con la mia squadra». Il Primo Maggio virtuale, il primo della storia realizzato da remoto per andare oltre l’emergenza-Coronavirus, è stato la consacrazione televisiva di Ambra Angiolini, invitata poi come ospite d’onore al primo Maurizio Costanzo Show post-pandemia. Artista sempre più consapevole, su Vanity Fair ha posato per Julian Hargreaves, fotografo tra i più apprezzati dalle stelle non soltanto italiane. Hargreaves ha scelto Angiolini per il suo primo servizio fotografico dopo il Covid. «È INIZIATO il lavoro. Avevamo un entusiasmo che stavamo impazzendo: volevamo per forza riprendere a lavorare e ce l’abbiamo fatta», ha detto Ambra, intervistata da Vanity Fair, scherzando con Hargreaves sulla pronuncia della parola «igienizzante» durante lo shooting rilassato pur fra gel e mascherine. La conferma di un momento magico che la vede in primo piano su più fronti e testimonial fin dal principio del progetto SoStieni Brescia, promosso con il Comune a sostegno delle famiglie in difficoltà • © RIPRODUZIONE RISERVATA

.G.P.L.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok