16 luglio 2020

Cultura

Chiudi

29.05.2020

Cina, scoperte 600 tombe antiche

Oltre 600 antiche tombe sono state scoperte dagli archeologi sulle rive del fiume Giallo, in Cina centrale, dove sono tornati alla luce più di 2.000 reperti funebri. Lo ha reso noto Zheng Lichao, direttore dell’Istituto per la tutela dei beni culturali e l’archeologia di Sanmenxia, nella provincia centrale dello Henan. Questo grande complesso funerario è stato scoperto in un villaggio nei pressi della città cinese, durante gli scavi per il risanamento di una baraccopoli. Quasi la metà dei sepolcri rinvenuti dovrebbe risalire a un’epoca compresa tra il Periodo degli Stati combattenti, tra il 475 e il 221 a.C., e la dinastia Han, al potere in Cina tra il 202 a.C. e il 220 d.C. Le altre sepolture risalirebbero invece a varie dinastie imperiali tra cui i Tang, che regnarono tra il 618 e il 907, i Song, al potere tra il 960 e il 1276, i Ming, e i Qing, dal 1644 al 1911.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok