29 ottobre 2020

Cultura

Chiudi

18.09.2020

Con Segrè e Pertot il futuro è scritto anche dai lettori

A che ora è la fine del mondo? In letteratura se lo sono chiesto decine di autori con visioni apocalittiche, da Jack London a Herbert Wells, da James Ballard a Poul Anderson; e se al cinema non si contano le pre-visioni di futuro, in musica i Rem prima e Ligabue poi, con la sua cover, ci hanno trascinato a questa domanda a ritmo di rock. Ora ci riporta la letteratura, ma con una nuova prospettiva. Perché il futuro, con tutte le sue incognite e con la necessità di rimodulare i nostri stili di vita, lo raccontiamo e lo disegniamo noi, in prima persona, con il progetto «...E poi? Visioni di futuro» ideato dall’agroeconomista Andrea Segrè con l’esperta di agricoltura sostenibile Ilaria Pertot, ospiti domenica di pordenonelegge 2020, la festa dei libri con gli autori. EDIZIONI Ambiente, nella cittadina friulana, annuncerà la pubblicazione in ebook del racconto «A che ora è la fine del mondo? Scivolando verso il futuro» e lo presenterà al festival con il direttore artistico Gian Mario Villalta, alle 19, allo spazio Gabelli e in video differita per tutti il 4 ottobre alle 20 sulla PNlegge Tv cliccando sul sito pordenonelegge.it. Ma all’iniziativa saranno appunto coinvolti i lettori: «Abbiamo voluto coinvolgere e sensibilizzare i cittadini sui grandi temi che riguardano il futuro dell’umanità, cercando di cogliere nella crisi attuale un’opportunità di cambiamento degli stili di vita: dal lavoro alla mobilità, dalla produzione al consumo, dal tempo libero al turismo», spiegano Segrè e Pertot. «L’idea ruota intorno a una metodologia di ricerca innovativa, partecipata e dal basso, che esce dalle logiche delle task force che calano dall’alto modelli poi non applicati. Una modalità originale per promuovere la cultura della sostenibilità ambientale, sociale ed economica». Tutti i lettori potranno partecipare alla stesura del libro: «Prima scaricando gratis l’ebook sul sito di Edizioni Ambiente e partecipando alla nostra indagine sul futuro», continua Segrè, «e poi immaginando in diecimila caratteri il finale del racconto, che abbiamo lasciato sospeso». L’appuntamento finale è per il 2021: sempre per Edizioni Ambiente, arriverà la pubblicazione del libro con i risultati della ricerca e i finali dei lettori. •

Maria Vittoria Adami
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok