27 gennaio 2021

Cultura

Chiudi

14.01.2021 Tags: Libri

Davide, l’infanzia e quella Provaglio che non esiste più

La chiesa della Madonna del Corno, uno dei simboli di Provaglio
La chiesa della Madonna del Corno, uno dei simboli di Provaglio

È uno spaccato della vita quotidiana di una famiglia di contadini provagliesi non proprietari, quello che il pensionato Davide Dotti, ex dirigente scolastico, ha messo nero su bianco in «Fotogrammi d’infanzia». Un racconto che si snoda lungo 95 pagine pubblicato con l’associazione culturale «Contatto» e illustrato da Momi Girolamo Piccoli. Dotti ci accompagna alla riscoperta della Provaglio che fu, al tempo in cui il benessere economico era una chimera e la povertà dilagava. Il libro è dedicato all’infanzia dell’autore. Un momento della sua vita particolarmente felice, fatto di piccole cose, di semplicità e di grande umanità. Dalla nascita di Dotti, il 22 marzo del 1945, all’ottobre del 1956. Una cavalcata serena, fatta di ricordi, attraverso i quali a Provaglio d’Iseo, e non solo, in tanti ci riconoscono. Leggendo d’un fiato queste pagine ci si rituffa in un passato intriso di miseria, ma anche di tanta solidarietà, di mestieri antichi ormai dimenticati. Si mettono a fuoco modi di vita che i ragazzi d’oggi faranno fatica a capire. Un libro che accarezza il cuore, che fa pensare che ci sia una via possibile alla serenità. Quella fatta del recupero di tante piccole cose che assieme sanno dare pienezza e concretezza alla vita. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

F.SCO.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok