13 agosto 2020

Cultura

Chiudi

31.07.2020 Tags: Mostre

Gli impulsi spericolati di Alessi battono nel cuore del Carmine

Mai chiedere all’oste se il vino è buono. Con un accento iconoclasta vi risponderà: «Forse è arte astratta. Forse naif. Forse sì. Forse no». Ai poster, anzi alle tele l’ardua sentenza: l’oste in questione si chiama Marco Alessi, non mesce grandi rossi ma colori che esplodono e stasera ne verserà a litri al civico 9 di Contrada del Carmine, quartier generale di «Make tee not war», laboratorio trasformato per l’occasione in spazio espositivo pronto a farsi inebriare dalla prima mostra dell’enigmatico artista bresciano (età sagacemente taciuta). Dedito a un’ibridazione fra pittura e poesia «spericolata non demordente», come la definisce. SPECIFICANDO, «entrambe molto sentite, giusto per non fare differenze tra figli e figliastri». Tracce d’espressionismo astratto, visioni informali policromatiche, l’immaginario di Alessi nelle scorse settimane aveva trovato una dimensione inedita anche in accostamento al flusso musicale-sperimentale: una delle sue opere è infatti diventata la copertina di «Disteso nella realtà del sogno», nuovo, onirico disco di Petrol Station, alter ego di Alessandro Pedretti. «Essere umano, perennemente in lotta con se stesso, vivente attualmente», Alessi ha condensato l’essenza della sua vocazione di artista e poeta, «per necessità, che cerca di farne virtù», anche in una breve poesia tipo manifesto d’intenti, usata come invito alla mostra: «Essere artista anche se stai male / Essere artista anche se fai un lavoro normale / Essere artista Lo sai che lo sei / Lo sai che adesso ci vuole un nuovo spirito / Lo sai che adesso è l'ora di portarle fuori da questo condominio / Queste mie tele / E vediamo dove vorranno andare». Vedremo: vernissage alle 19, ingresso libero. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

E.ZUP.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok