23 ottobre 2020

Cultura

Chiudi

25.09.2020 Tags: Incontri

Il desiderio nel femminismo: Jennifer Guerra in Distilleria

La scrittrice Jennifer Guerra
La scrittrice Jennifer Guerra

Ancora riflessioni sul nuovo femminismo nelle notti bresciane della Distilleria Molloy: dopo l’appuntamento della scorsa settimana con Giulia Cuter, Giulia Perona e «Senza Rossetto», questa sera arriva Jennifer Guerra, scrittrice e giornalista di origine bresciana (ma attualmente vive in provincia di Treviso) che presenterà il suo nuovo libro «Il corpo elettrico. Il desiderio nel femminismo che verrà» insieme a Ilaria Dondi. L’inizio dell’incontro alle 21, ingresso gratuito ma prenotazione necessaria chiamando o via Whatsapp al 347 9367391, oppure scrivendo a distilleriamolloy@gmail.com (posti a sedere limitati ma tavoli automaticamente riservati a chi prenota per la cena). Dopo l’incontro sarà anche possibile acquistare il volume presentato grazie alla collaborazione con la Nuova Libreria Rinascita. Classe 1996, laurea triennale in Lettere e magistrale in Editoria, Comunicazione e Moda alla Statale di Milano, Jennifer Guerra è redattrice dal 2018 per The Vision, per cui ha anche curato il podcast a tema femminista «Anticorpi». Specializzata in tematiche di genere e diritti LGBTQ, grande appassionata di Hemingway, ha ora pubblicato per Tlon questo libro nel quale traccia un percorso dall’autocoscienza del corpo femminile fino ai gender studies contemporanei. Obbiettivo, recuperare i concetti base delle lotte femministe per adattarli al nuovo millennio: il personale che diventa politico, l’autocoscienza che passa dal desiderio e la Sorellanza, attraverso l’educazione sessuale e l’inclusione delle persone trans e non binarie. Al centro della riflessione, «il corpo ribelle e desiderante, soggetto da cui dovremmo ripartire, unico bene che nessuno può toglierci». Il titolo trae spunto da una poesia di Walt Whitman contenuta nella famosa raccolta «Foglie d’Erba». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

C.A.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok