06 dicembre 2019

Cultura

Chiudi

22.10.2019

I «cavalieri della Luce» hanno una buona causa

Gabriella Morgillo con Franco ed Emanuele Fasano
Gabriella Morgillo con Franco ed Emanuele Fasano

«La Luce, una parola che contiene in sé molteplici significati, come amore, verità, felicità, speranza... vita». La scrittrice Gabriella Morgillo definisce così il tema-simbolo della serata dedicata alla presentazione del suo nuovo libro «The legend of the Light Knights- I cavalieri della Luce» prima light novel interamente Made in Italy, attualmente distribuito in tutta Italia da Panini, Starshop, Manicomix e Mangasenpai. Si tratta di un romanzo fantasy arricchito da alcune tavole manga disegnate da illustratrici di altissimo livello: le sarde Dany&Dany e Sabrina Sala, insegnante della scuola del fumetto di Milano. Una serata charmant, ma allo stesso tempo semplice e vera, in una location unica, Villa Torreggiani a Rezzato da poco riaperta al pubblico. A un pubblico attento e numeroso, l’autrice racconta la nascita del suo libro, e presenta i suoi cavalieri della Luce come «i guerrieri che difendono l’animo umano dalle corruzioni a cui è soggetto in una battaglia senza tempo tra luce e oscurità, dove la vera vittoria non è il prevalere del bene ma la coesistenza del bene e del male nel giusto equilibrio». Una storia di scontri tra vizi e virtù affascinante e unica nel suo genere che racchiude molti significati profondi e spirituali, e dove ogni dettaglio, è stato scelto con cura e dedizione. «La storia è un invito a riflettere sulle conseguenze che ciò che facciamo e pensiamo ha su chi ci sta vicino e su quanto ci circonda - racconta l’autrice - perché ogni nostra azione ha un suo riflesso che può essere positivo o negativo, esattamente come accade sul Mirror Planet nel mio romanzo, e siamo noi a decidere che segno lasciare». A questo si riallaccia la scelta della scrittrice di donare parte del ricavato della serata in beneficenza. L’evento infatti è stato organizzato a favore dell’Associazione Filippo Astori Onlus, che sostiene l’orfanotrofio Hisani, in Tanzania, nel quale ci sono più di cento bambini. Margherita Magagnin, fondatrice e presidente dell’associazione è intervenuta raccontando quali sono gli obiettivi da raggiungere per coprire il fabbisogno alimentare e le spese mediche, e per garantire l’istruzione per un futuro sereno dei piccoli ospiti, il tutto accompagnato da un meraviglioso filmato. A seguire, la testimonianza di Luca Bergamaschi, appena tornato dalla sua missione in Africa come volontario proprio per l’associazione Filippo Astori. Luca, lavorando da 15 anni a Striscia La Notizia, ha poi regalato un suo piccolo e divertente spettacolo agli ospiti sulle note di «Sister Act». Ospite della serata anche Franco Fasano, cantautore di canzoni memorabili interpretate da Fausto Leali, Anna Oxa e Mina. Morgillo ha invitato il cantautore a partecipare a una sfida musicale, proiettando alcuni spezzoni di sigle dei cartoni animati manga da lui composte per Cristina D’Avena, e chiedendogli di riproporle in un live improvvisato al pianoforte. A SEGUIRE un altro artista di grande impatto ha riempito di musica ed emozioni la sala di Castello Treponti, il giovane pianista e compositore pop Emanuele Fasano, figlio di Franco Fasano, noto a molti come il pianista della stazione, a seguito della sua performance al pianoforte ripresa casualmente in stazione Centrale a Milano e che gli regalò sui social milioni di visualizzazioni e una fama improvvisa e meritata. Gabriella Morgillo racconta della loro amicizia fatta di reciproca ammirazione e affetto, nata proprio nel 2015. La scrittrice ora si prepara al prossimo firma-copie della sua Light Novel, al più famoso evento fieristico europeo del panorama fantasy e fumetti, il Lucca Comics and Games (dal 30 ottobre al 3 novembre). •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok