06 giugno 2020

Cultura

Chiudi

30.03.2020

L’appello di Omar «Bisogna aiutare la Leonessa d’Italia»

Omar Pedrini: 52 anni, bresciano, cantautore e scrittore
Omar Pedrini: 52 anni, bresciano, cantautore e scrittore

Gian Paolo Laffranchi È abituato a fare la spola fra la città di nascita e quella adottiva. La sua Brescia, il luogo che gli è più caro, con le radici, gli affetti e la squadra del cuore, e quella Milano che ha saputo accoglierlo come un figlio. Al Fabrique di Milano ha chiuso il tour con un trionfale sold-out. Pochi giorni dopo ha festeggiato il Capodanno bresciano suonando in piazza Loggia. Per Omar Pedrini la clausura di questo periodo terribile è particolarmente dolorosa: gli impedisce anche di fare avanti e indietro fra la sua casa e la sua terra. Ma la rispetta, rigorosamente. E non soltanto perché con i suoi problemi cardiaci è un soggetto a rischio. «NON È SOLO per questo: il discorso riguarda tutti - dice il fondatore dei Timoria, intervenuto anche al Tgr Lombardia dalla sua casa di Milano -. Attraversiamo giorni difficili. Il mio caloroso abbraccio è per Brescia e per la sua provincia intera. Gnari, ve lo dico: sono molto fiero di voi. So che stiamo resistendo in maniera ammirevole. Del resto, siamo la Leonessa d’Italia. Ma mi spaventano i trend dei contagi in aumento: siamo la provincia che ha raggiunto Bergamo in questa poco invidiabile classifica, e mando un caro saluto anche a tutti i miei amici bergamaschi». IL MESSAGGIO di Omar è chiaro: «Vorrei invitarvi a stare in casa, so che sembra banale ma mi rivolgo ai più giovani, ai giovanissimi. Io lo so che a vent’anni ci si sente immortali, ma se che tornate a casa dopo essere stati contagiati il vostro abbraccio ai genitori più diventare mortale». Venticinque anni fa, con «2020 SpeedBall», i Timoria prevedevano un futuro di alienazione. Ognuno chiuso nella propria stanza. Un mondo triste. «Ma presto tornerà il tempo dei concerti e delle corse in bici - sorride Omar -. Adesso però rivolgo un appello alle istituzioni: Brescia è una città che per sua natura non ama lamentarsi, quasi si vergogna. Per favore, state vicino a Brescia. Non dimenticatela». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok