29 marzo 2020

Cultura

Chiudi

08.02.2020

L’ultimo Goldoni ora è un pieno di ritmo

«La casa nova»  FOTO SERENA PEA
«La casa nova» FOTO SERENA PEA

Appartiene all’ultimo Goldoni, ormai deluso e sfiduciato nei confronti della borghesia veneziana, «La casa nova», una commedia scritta nel 1760 che sta tra «I Rusteghi» e la trilogia della villeggiatura con cui condivide i temi del declino dei valori sociali, delle ambizioni frustrate di giovani che cercano l’apparire rinunciando al fare, della dissipazione dei patrimoni. «La casa nova», pur essendo nel canone dei capolavori goldoniani, non ha però avuto grande fortuna in teatro negli anni recenti, forse in ragione del vivace dialetto dei dialoghi che suona difficile quando ci si allontana troppo da Venezia. È arrivata al Sociale nell’allestimento prodotto dal Teatro Stabile del Veneto, che ha affidato la regìa a Giuseppe Emiliani e l’interpretazione a una compagnia di giovani attori che lo Stabile sta facendo crescere con un progetto di valorizzazione dei nuovi talenti. La trama ruota attorno a una coppia di sposi, Anzoletto e Cecilia, che stanno per fare trasloco in una casa più ricca, presa in affitto da Anzoletto per assecondare l’arrivismo sociale dell’altezzosa Cecilia. Ma lo sposo si è indebitato e i creditori lo minacciano. Nell’intreccio entrano poi anche altri fili, ma il lieto fine è dietro l’angolo. LA REGÌA di Emiliani si pone nell’alveo della vecchia tradizione che, visivamente, colloca Goldoni in un Settecento, colorito e brillante ma sostanzialmente di maniera, e lavora soprattutto sulla recitazione per dar corpo ad una messa in scena corale e piena di ritmo. I due ambienti in cui si sviluppa la vicenda sono realizzati attraverso una scenografia virtuale di Federico Cautero. I costumi d’epoca sono di Stefano Nicolao, gli stacchi musicali di Leonardo Tosini, le luci di Enrico Berardi. Stefania Felicioli, Piergiorgio Fasolo, Valerio Mazzucato e Lucia Schierano portano la loro bravura e la maggior esperienza ai personaggi più anziani. I giovani si spendono con energia: Simone Babetto, Andrea Bellacicco, Maria Celeste Carobene, Eleonora Panizzo, Cristiano Parolin, Federica Chiara Serpe e Leonardo Tosini. Applausi per tutti. Stasera alle 20.30 l’ultima replica. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

F.D.L.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok