02 aprile 2020

Cultura

Chiudi

01.12.2018

Matticchio, sono Provviste per l’Inverno

Franco Matticchio espone le sue «Provviste per l’inverno»In mostra per un mese e mezzo
Franco Matticchio espone le sue «Provviste per l’inverno»In mostra per un mese e mezzo

Franco Matticchio torna ad esporre la sua arte nella Galleria dell’Incisione, a Brescia. Lo spazio di via Bezzecca 4 propone da quest’oggi «Provviste per l’inverno». L’inaugurazione è prevista alle 18. La mostra resterà aperta tutto dicembre e nel primo mese dell’anno, fino al giorno 15 gennaio 2019. Il titolo di questa nuova esposizione è preso da una tavola eseguita per il calendario 2019 della rivista Internazionale, con cui Matticchio collabora dal 1997. Franco Matticchio – classe ’57, ispirazioni alte (Magritte, Topor, Gnoli) ed esperienze altissime (dal Corriere della Sera al New Yorker, tra Gadda, Scerbanenco e Watzlawick) – non ama tanto viaggiare, ma a Brescia è già stato, lasciando tracce importanti del suo lavoro. SARÀ in mostra, oltre a lavori ancora inediti creati per il calendario, una sessantina di opere tra cui quelle del libro «Non sono stata io» edito nel 2018 da Vanvere, e alcune tavole storiche come quelle appartenenti alle vicende del Gatto Jones e del Signor Ahi. RAFFINATO e affilato osservatore del presente, noto per essere un maestro dei calembour linguistici e delle citazioni alte e basse, Franco Matticchio è giunto alla sua sesta mostra personale nella Galleria dell’Incisione. La sua missione è infatti continuare a svelare personaggi nuovi, emersi da mondi differenti che non sembrano conoscere limiti. Il suo stile è irriverente, la sua attitudine ribelle e imprevedibile. Caratteristiche speciali che si rinnovano anche in questa occasione, insieme a una capacità - riconosciuta da tempo come straordinaria - di creare storie che vivono in un universo fuori dal tempo e che sanno meravigliare lettori di generazioni anche molto distanti fra loro. Il ritorno di Franco Matticchio nella Galleria dell’Incisione di Brescia, per questa fine di 2018 e per l’inizio del 2019, promette di riaccendere l’attenzione su una forma d’arte elegante e mai banale, lontana da ogni genere di retorica, adatta ad essere apprezzata a prescindere dall’età. Servono soltanto, per capirne il valore, l’amore per l’arte, l’interesse per la vita nelle sue sfaccettature. Anche buffe, anche impronosticabili. Sempre nutrite d’ispirazione autentica. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok