19 settembre 2020

Cultura

Chiudi

08.08.2020

«Mio padre Bud, bresciano per energia e determinazione»

Papà e figlia insieme, eleganti, sorridenti e felici: un legame inscindibile
Papà e figlia insieme, eleganti, sorridenti e felici: un legame inscindibile

Cristiana Pedersoli già dal cognome tradisce origini bresciane: «Credo che papà abbia fatto delle ricerche sulle origini della nostra famiglia. Pedersoli è sicuramente un nome del nord Italia. Sangue bresciano sicuramente ne abbiamo per parte della mia nonna paterna, Rosa Facchetti detta Rina: veniva da Chiari». Il papà di Cristiana Pedersoli si chiamava Carlo, è stato un campione di nuoto e di pallanuoto ma la fama eterna la deve al cinema. In arte era Bud Spencer e viene raccontato in «Bud - Un gigante per papà», un libro che i cultori del grande attore napoletano (1929-2016) non potranno non apprezzare. Cristiana Pedersoli, il primo gigante in famiglia è bresciano. Anzi, bresciana. Già, nonna Rina. Una donna di una forza e di un carattere incredibili. Papà ha preso da lei l’energia, la determinazione. Era orgoglioso di questa mamma che durante la guerra, dopo il bombardamento della fabbrica di mobili di mio nonno Sasà, aveva tenuto in piedi la famiglia. (...)

Leggi l’articolo integrale sul giornale in edicola

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok