17 febbraio 2020

Cultura

Chiudi

22.01.2020

«MoCa Suona» Dieci concerti fra classica e jazz

Daniele Di Bonaventura: è atteso a Brescia venerdì FOTO ANDREA ROTILI
Daniele Di Bonaventura: è atteso a Brescia venerdì FOTO ANDREA ROTILI

Dieci concerti per la terza edizione della rassegna «MoCa suona» nella sede di Palazzo Martinengo in via Moretto 78, dieci concerti a ingresso gratuito presentati ieri in Loggia da Laura Castelletti con Luigi Radassao e Albano Morandi. La parola chiave che caratterizza questa serie musicale è «contaminazione», confermata dal tipo di gruppi e di programmi proposti: c’è il repertorio classico ma anche la musica antica, concerti crossover e jazz in un panorama quindi molto vario e sicuramente capace di attrarre molti appassionati. Si tratta di appuntamenti pomeridiani che iniziano alle 18.30 e si tengono per la maggior parte nella Sala delle Danze, ma anche nella Sala Teatro Idra del palazzo di via Moretto 78; quasi tutti di giovedì, eccettuato proprio il concerto inaugurale della serie, in programma venerdì 24 gennaio con Daniele di Bonaventura, noto come bandoneonista, che per l’occasione suonerà uno strumento antico come il clavicordo, in coppia col vibrafonista Gabriele Boggio Ferraris. GIOVEDÌ 30 ecco il Trio Adelphai formato dalle sorelle Debora, Letissia e Nadia Fracchiolla per un programma che oltre agli archi ospiterà anche la chitarra. Di formazione classica è anche il violinista Stefano Zeni, che si accompagnerà con l’elettronica il 6 febbraio per i brani del suo secondo album «Parallel paths». Il duo di voce e liuto col soprano Martina Stecherova e Anna Compagnoni per la parte strumentale il 13 marzo eseguirà brani che racconteranno la vicenda cinquecentesca dei fratelli Bartolomeo e Grazioso Bontempelli Dal Calice, che da Lavenone arrivarono a far fortuna a Venezia. Il 20 marzo il duo di sax e chitarra formato da Tino Tracanna e Francesco Saiu, il 27 nella Sala Teatro Idra il Black Money Trio di Marco Pasinetti, Andrea Greco e Giuliano Dal Bosco. Un sapore mediorientale ha il concerto del 5 marzo con Roger Rota, Fakhraddin Gafarov e Alberto Zanini con strumenti come il tar azero e l’oud, mentre il contrabbasso e il sax caratterizza il duo di Loris Leo Laro, e di Achille Succi, il 12 marzo. Improvvisazioni alla fisarmonica e al trombone con Ermes Pirlo e Andrea Baronchelli il 19 marzo. Infine, il trio jazz di recentissima formazione di Gabriele Guerreschi, Michele Zuccarelli Gennasi e Luca Barbieri concluderà il 26 marzo questa edizione di «MoCa suona». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

L.FERT.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok